.Tecnologia / Innovazione, Apple watch, Innovazione

Quando Apple ha paura della concorrenza

di

Apple
Apple

Apple avrebbe abbandonato il progetto di una UHD TV già più di un anno fa. Secondo quanto riporta il WSJ Cupertino avrebbe desistito all’idea di lanciare entro il 2016 una televisione ad alta definizioni perché il settore era già troppo competitivo.

Siamo davvero convinti che Apple riuscirebbe a fare tutto meglio degli altri? Crediamo davvero che Apple, con la sua capitalizzazione da brividi, i suoi centri di ricerca e il suo brand, possa occuparsi brillantemente di tutto? Ecco se qualcuno l’ha pensato dovrebbe ricredersi perché anche alla Mela Morsicata capita di aver paura della concorrenza.

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, Cupertino avrebbe accantonato il progetto di una televisione a Ultra Definizione, Ultra High definition Television, UHDTV, annullando di fatto il piano per lanciarla sul mercato nel 2016.

A far desistere i dirigenti Apple dallo sviluppo di una tv della compagnia sarebbe stata la paura di non essere abbastanza capaci di innovare in un settore assai competitivo, dominato da colossi asiatici come Samsung e Sony. L’intenzione di Apple era quella di lanciare un prodotto che abbinava a una risoluzione 4K fotocamere e sensori per consentire le videochiamate, con tanto di tecnologia elaborata ad hoc chiamata “FaceTime for television”. Una bella idea? Mica tanto, visto i magri risultati che i giganti del settore hanno raccolto sviluppando tecnologie simili non apprezzate né dal pubblico, né dalla critica, segno che almeno sul divano di casa si vorrebbe restare in silenzio. Apple avrebbe anche aggiunto alla lista “delle cose da fare” nuove tecnologie per display, futuristiche, come un display trasparente a comando laser, ma non abbastanza efficienti dal punto di vista energetico e per risoluzione. Il programma per il potenziamento dei display resta tuttavia per Cupertino ancora centrale, come confermato dall’acquisizione dell’israeliana PrimeSense. Il gruppo guidato da Tim Cook è inoltre in possesso di brevetti per schermi senza giunture e interfacce olografiche, così come è confermato un attenzione per interfacce per gesture 3D. Tuttavia sembra essere ancora presto per un’immediata applicazione.

Abbandonati i flashback, in tema di TV Apple ha preferito incamminarsi sul sicuro lanciandosi nel mercato ricco di opportunità della tv on-demand, siglando, negli USA, accordi per potenziare le recenti offerte. Ed è proprio in questo campo che Cupertino sembra volersi concentrare, avendo questa volta in programma un nuovo TV Box, più sottile e dotato di un nuovo telecomando.

Apple

Apple Tv Box

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati