.Economia, Economia, Pagamenti digitali / Fintech

Pagamenti elettronici, arriva Pay with Google

di

Google

Google lancia un nuovo sistema di pagamento per app e piattaforme online: non servirà riscrivere i dati personali tutte le volte che si desidera acquistare un prodotto dal Web

 

I pagamenti elettronici piacciono ed interessano anche Google. Il gigante tecnologico di Mountain View ha lanciato “Pay with Google”, un sistema di pagamento che promette di facilitare la vita a coloro che si affidano all’e-commerce e comprano su siti, app e piattaforme online.

In un post sul suo blog, Google ha detto di aver messo online un software in grado di registrare carte di credito e di debito degli utenti direttamente sull’account Google e collegato a Google Play, YouTube, il motore di ricerca Chrome e Android Pay.

Come funziona? Tutto molto semplice, a detta di Mountain View. Una volta ce l’utente conferma l’acquisto sul sito,  Google manderà ai venditori direttamente i dati sull’account dell’utente, sia di pagamento che l’indirizzo di spedizione. Dunque, basterà un click (veramente) per ricevere a casa ciò che desideriamo: non servirà più perdere tempo prezioso al pc per inviare i propri dati personali alle diverse piattaforme.

pagamenti elettroniciCi sono già 40 grandi aziende, tra cui un po’ tutti i giganti del food delivery e le piattaforme di prenotazione voli e alberghi, che hanno implementato sulla loro piattaforma il sistema di pagamento di Google. Ovviamente siamo solo all’inizio e, con l’obiettivo di incrementare le società che permettono agli utenti di utilizzare il sistema Pay with Google, il colosso ha messo a disposizione di tutti gli sviluppatori di siti e e-commerce le Api (interfaccia di programmazione), ovvero i codici per implementare in ogni piattaforma questo sistema di pagamento. Tutte le aziende e le piattaforme, potranno integrare le Api “gratuitamente e senza costi aggiuntivi e commissioni per i pagamenti”.

Google, comunque, non è certo nuovo nel campo. E per facilitare anche i pagamenti tramite pos, la società starebbe lavorando anche un sistema di pagamento “hand free”. Per pagare, non servono carte, non servono contanti, né servirà estrarre il proprio smartphone dalla tasca: unico pin per autorizzare il pagamento sarà il nostro volto.

Il sistema si baserebbe su una app disponibile per Android e iOS che sfrutta Wi-Fi, GPS e Bluetooth Low Energy per localizzare il proprietario dello smartphone e quindi capire se si trova realmente in quel negozio compatibile con il servizio. Per pagare mostrando il volto basterà impostare Hands Free con le informazioni sulla carta di credito e i propri dati personali. Per autorizzare i pagamenti elettronici, invece, basterà dire al negoziante che si intende pagare con Google: il cassiere confronta quindi il volto dell’acquirente con la foto identificativa caricata in precedenza sul suo profilo e dà il via alla transazione, che avviene autonomamente tra il POS e il telefono. Sul nostro smartphone riceveremo un sms di notifica e la ricevuta al termine dell’operazione.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati