skip to Main Content

Microsoft si arrende, cede la divisione dei feature Phone Nokia

Nobelium

Microsoft cede a Foxconn la divisione dedicata ai feature phone marchiati Nokia. Partono (anche) i licenziamenti

Microsoft si arrende: la divisione mobile non decolla. Ed è per questo che l’azienda ha deciso di chiudere il reparto dedicato alle vendite dei “feature phone” marchiati Nokia, cedendo su licenza il marchio per questi prodotti alla cinese Foxconn (principale fornitore di iPhone e altri smartphone). Le due aziende sarebbero già nelle fasi finali di trattativa, l’annuncio ufficiale potrebbe essere dato già entro la fine del mese.

C’è da dire, che nell’ultimo trimeste, le vendite dei cellulari ben poco hanno portato alle casse dell’azienda di Redmond: sono state vendute solo 15 milioni di unità, numeri di molto inferiori alle attese. Con un mercato degli smartphone saturo e una conseguente riduzione dei prezzi dei telefoni intelligenti, non vi è spazio per i “feature phone”.

Ed è per questo, anche, che la decisione di Microsoft sembra, come svela VTECH, categorica.

microsoft

Microsoft: al via i licenziamenti

La decisione di chiudere il reparto dedicato alle vendite dei “feature phone” fa parte di un riassestamento generale dell’azienda e delle divisione mobile, che vedrà licenziati ben il 50% dei dipendenti mobile. Il resto dei dipendenti, invece, sarà unificato al team responsabile dei Surface.

Un indizio, questo, che potrebbe far pensare che gli smartphone a marchio Microsoft potrebbero entrare a far fare della gamma Surface. Una scelta ben pensata, se così fosse: i tablet Surface hanno fin da subito convinto il mercato.

Microsoft: male anche gli smartphone

Non solo i future phone di Nokia vanno male, Microsoft deve fare i conti anche con la brutta performance dei suoi smartphone. Sempre più utenti, infatti, stanno abbandonando Windows 10 Mobile in favore di Android e iOS.

Sui dispositivi, infatti, manca la presenza ancora di app popolari (e ora tanto utilizzate) come Snapchat, YouTube e Chrome. Facebook c’è, ma è approdato su Windows solo da poco. Nonostante tutto questo, Satya Nadella, amministratore delegato del gruppo Microsoft non intende abbandonare il mercato dei telefoni intelligenti.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore