skip to Main Content
ads

In Cina l’aria pulita viene acquistata dal Canada

Cina Inquinamento

La start-up canadese Vitality Air impegnata nella vendita di lattine d’aria ha registrato negli ultimi giorni un vero e proprio boom nelle vendite.

In Cina l’emissione di polveri sottili ha ormai raggiunto livelli allarmanti, tanto da costringere le autorità di Pechino a lanciare per la prima volta lo stato di allarme rosso a causa inquinamento atmosferico. I dati che arrivano dalla megalopoli asiatica parlano di livelli superiori di cento volte al limite consentito dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Secondo le ricerche dell’Oms il livello massimo di polveri sottili sopportabili dall’uomo è di Pm2,5 ossia di 25 microgrammi per metro cubo, i numeri che arrivano da Pechino riportano una concentrazione di 256 microgrammi per metro cubo.

La situazione ormai insostenibile ha spinto gli abitanti verso soluzioni alternative come quella di comprare aria pulita altrove, dal Canada per la precisione. Ne sa qualcosa la strart-up dei paese dei cedri Vitality Air che negli ultimi giorni ha registrato un vero e proprio boom nelle vendite. La società, fondata nel 2014 dall’attuale CEO Moses Lam e da Troy Paquette, è impegnata nella vendita di aria pulita raccolta nella città Rocky Mountain di Banff a circa 60 miglia a ovest di Calgary.

L’idea di vendere aria pulita è venuta perla prima volta a Mosè Lam circa un anno fa quando riuscì a vendere su eBay un sacchettino ermetico di aria per 99 centesimi. La società ha venduto negli ultimi mesi la sua aria imbottiglia soprattutto in Canada, principalmente come regalo divertente. Ora a poco tempo dalla fondazione il giro di affari si è allargato. In un’intervista alla CNN Vitality Air, la start-up ha dichiarato che dal momento del lancio nel mese scorso del proprio sito eCommerce cinese sarebbero state venduto oltre 500 taniche nel giro di due settimane. Le lattine di alluminio da 3 litri sono vendute per circa 20 dollari e sono state pensate per essere utilizzate dopo attività fisiche inteste, per combattere lo stress o per riprendersi da un dopo sbornia. L’aria viene imbottigliata sulle Montagne Rocciose mediante l’ausilio di un compressore ma sono disponibili anche lattine di ossigeno con un concentrazione del 97%.

L’idea, certamente apprezzabile per l’originalità, poco può fare per risolvere il problema dell’inquinamento di una città come Pechino dove sarebbero necessari invece dispositivi capaci di filtrare le particelle che arrivano dallo scarico dei veicoli e dalle fabbriche.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore