skip to Main Content

Iliad e le sue (possibili) mire sulla fibra ottica italiana

Iliad

L’ingresso di Iliad nel mercato mobile italiano potrebbe essere solo un primo passo. La compagnia francese potrebbe puntare alla fibra ottica e al mercato fisso
L’ingresso di Iliad nel mercato mobile italiano potrebbe rappresentare un terremoto per le compagnie telefoniche (la compagnia francese ha acquistato alcuni asset Wind – 3Italia). Prezzi competitivi e conoscenza del mercato: Xavie Niel è pronto a lanciare la sfida alle Telco che operano nel Bel Paese, soprattutto al suo compatriota Vincent Bollorè, che controlla la maggioranza di Telecom Italia.

Tim, a dirla tutta, non ha molto tempo per attrezzarsi. Iliad potrrebbe iniziare ad accaparrarsi clienti già da metà del prossimo anno, quando dovrebbe cominciare a lanciare le sue offerte ai consumatori italiani sfruttando l’accordo di roaming che rientra nei termini dell’accordo siglato con Wind-3.

IliadIliad e le sue offerte hanno conquistato la Francia (Free Mobile: 19, 90 euro al mese, con telefonate illimitate verso numeri francesi e di altri 40 Paesi). Sicuramente il modello di business proposto nella regione d’Oltralpe non potrà essere applicato tout court nel Bel Paese, ma è pur sempre un attore che intende accaparrarsi una buona fetta di clienti che ora è alla concorrenza. Calcoliamo che, sulla base dell’accordo e sull’esempio di Free Mobile in Francia, per cominciare a creare valore Iliad debba ‘captare’ un po’ più del 7% del mercato italiano in 5 anni”, sostengono gli analisti dell’Istituto finanziario Oddo. Entro 4-5 anni, la francese potrebbe avere anche una propria rete.

E se Iliad puntasse alla fibra?

Fino ad ora abbiamo parlato di Iliad come concorrente delle compagnie telefoniche per quel che riguarda il mobile. Ma Oddo non esclude la possibilità che la compagnia francese possa anche scendere in campo per giocare, insieme a Telecom ed Enel, la partita della banda larga.

Insomma, secondo gli analisti, l’ingresso nel mercato mobile potrebbe essere solo un primo passo per l’ambizioso Xavie Niel. Iliad, infatti, potrebbe “approfittare dello sviluppo della rete in fibra ottica da parte di Enel Open Fiber per mettere poi un piede nel mercato del fisso”.

Iliad come quarto operatore: quali conseguenze per la concorrenza?

Anche se la compagnia di Niel dovesse concentrarsi solo sul mercato mobile, le conseguenze potrebbero essere importanti. Secondo Moody’s, infatti, la compagnia francese ha molta liquidità da investire e “vanta anche un track record di operatore molto aggressivo, come dimostrato in Francia” e  “se Iliad dovesse seguire una strategia simile a quella condotta in Francia, sarebbe negativo per gli operatori esistenti, ossia Telecom Italia, Vodafone e Fastweb”.

Dobbiamo però ricordare, che Iliad è un operatore che propone offerte solo per cellulari, mentre Tim, per esempio, offre anche altri servizi. Scegliendo una sola opzione, infatti, è possibile avere Adsl per la linea casa, chiamate ed Internet per lo smartphone e Timvision, la tv di Telecom, con cartoni, cinema, serie TV, documentari e musica, sempre on demand.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore