skip to Main Content

Fusione Wind-3: arriva ok Ue. Come cambia il mercato della telefonia

Fusione Wind-3

La fusione Wind-3 è cosa fatta, grazie all’ingresso di Iliad nel mercato italiano della telefonia

Arriva l’Ok dell’Antitrust Ue alla fusione tra Wind e H3G: a spianare la strada verso la decisione della commissaria Margrethe Vestager è l’ingresso nel mercato italiano di Iliad, che grazie alla acquisizioni degli asset in eccesso di Wind e H3G, sarà il 4 operatore, lasciando inalterato il numero di “concorrenti”.

Fusione wind-3“Possiamo approvare l’accordo perché Hutchison e VimpelCom hanno proposto misure correttive considerevoli, che consentono a un nuovo operatore di rete mobile, Iliad, di accedere al mercato italiano”, ha dichiarato la commissaria Ue alla concorrenza Margrethe Vestager. Hutchison e VimpelCom hano presentato tutte le necessarie misure correttive che “sciolgono tutte le riserve sollevate dalla Commissione sotto il profilo della concorrenza”, in quanto “consentiranno l’ingresso sul mercato italiano di un nuovo operatore di rete mobile, la società di telecomunicazioni francese Iliad”. Così “le parti possono crescere sfruttando i vantaggi della fusione delle rispettive attività, mentre gli utenti italiani di telefonia mobile continueranno a beneficiare di una concorrenza effettiva”.

“La decisione di oggi fa sì che in Italia il settore rimanga competitivo, in modo che i consumatori possano continuare a godere di servizi mobili innovativi a prezzi equi e su reti di qualità”, ha detto Vestager, sottolineando che “questo caso dimostra che in Europa le società di telecomunicazioni possono crescere non solo consolidandosi all’interno dello stesso paese, fatta salva la concorrenza effettiva, ma anche espandendosi oltrefrontiera, come Iliad in questo caso”.

Fusione Wind-3: come cambia il mercato della telefonia

La fusione Wind-3 Italia e l’ingresso di Iliad rivoluzionano il mercato. Secondo Agcom, Wind-3 Italia andrebbero a servire il 33,7% dei clienti di telefonia mobile del paese. Le due aziende, insieme, dunque supererebbero Tim-Telecom Italia (32,4% ) e Vodafone (26,4%).

Numeri, come è facile immaginare, destinati a cambiare.Iliad e le sue offerte hanno conquistato la Francia (Free Mobile: 19, 90 euro al mese, con telefonate illimitate verso numeri francesi e di altri 40 Paesi). Sicuramente il modello di business proposto nella regione d’Oltralpe non potrà essere applicato tout court nel Bel Paese, ma è pur sempre un attore che intende accaparrarsi una buona fetta di clienti che ora è alla concorrenza.

Concorrenza reale?

C’è da chiedersi, però, se l’ingresso di Iliad dovrebbe realmente far paura agli altri operatori telefonici. In un mondo sempre più digitalizzato e tecnologizzato, cambia anche il modo di fare ‘telefonia’. Iliad è un operatore che propone offerte solo per cellulari, mentre Tim, per esempio, offre anche altri servizi. Scegliendo una sola opzione, infatti, è possibile avere Adsl per la linea casa, chiamate ed Internet per lo smartphone e Timvision, la tv di Telecom, con cartoni, cinema, serie TV, documentari e musica, sempre on demand.

Inserirsi nel mercato italiano, dunque, non sarà certo facile, anche se non è possibile escludere sorprese.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore