skip to Main Content

Francia, prova ad approfittare della Brexit. E scommette sul Fintech

Fintech

Parigi prova ad essere la nuova capitale finanziaria d’Europa e punta sul Fintech. Ma deve accelerare e migliorarsi

 

Parigi prova ad approfittare della Brexit e intende diventare il cebtro economico e finanziario d’Europa. Per molte Banche d’investimento, Londra è la prima più grande sede o, al massimo, la seconda. Ma, con l’uscita della Gran Bretagna dall’Ue, gli istituti potranno vedere diminuire operazioni e benefici ed esser dunque costretti a scappare. La Francia spera a Parigi. Ed è per questo che la nazione d’Oltralpe ha deciso di provare a recuperare il gap verso la capitale inglese, puntando sull’ultima frontiera della finanza, il Fintech.

Il 25 e 26 gennaio, Parigi ha ospitato il Paris Fintech Forum. La manifestazione ha riunito più di 130 aziende tecnologiche che si sono distinte con soluzioni innovative nel settore finanziario, proveniente da 26 Paesi. Parigi prova ad accelerare sul Fintech, ma deve investire nelle start up e nell’innovazione, più di quanto abbia fatto fino ad oggi Londra, se vuole approfittare delle opportunità che la Brexit offre.

“La rivoluzione digitale sta sconvolgendo il modello tradizionale di finanza e il rapporto banche-clienti”, ha commentato Francois Villeroy de Galhau, della Banca di Francia. “Dinanzi a noi ci sono scelte difficili”.

E in effetti le Banche francesi devono fare scelte importanti: il digitale, in tema finanziario, deve diventare una priorità. È in questa direzione che vanno BNP Paribas SA, Credit Agricole SA e Société Générale.

BPCE, società che domina un’importante quota di mercato dei prestiti francesi, prevede di spostare 1.000 dipendenti nel team del digitale che operano in Francia e Berlino. Lo scorso anno, BPCE ha acquistato la tedesca Fidor, una banca on-line e una piattaforma per la consulenza finanziaria. Société Générale sta investendo in tecnologia e nella sua unità on-line banking.

“È necessario creare un senso di urgenza” in fatto di Fintech, ha detto Thomas Buberl di Axa. “Tutti ad Axa abbiamo compreso che il digitale potrà cambiare il nostro business e può essere una grande un’opportunità.

Se è vero che qualcosa si sta muovendo, è anche vero che solo un terzo delle aziende Fintech presenti al Forum di Parigi era francese. Gli investimenti in finanza tecnologica hanno raggiunto gli 1,4 miliardi di dollari, nel 2016. Londra ha investito in Fintech 1,8 miliardi di dollari. Migliorare questa percentuale non sarà facile, ma doveroso per divenatre la nuova capitale finanziaria europea.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore