skip to Main Content

E-commerce: è guerra Amazon – Wall-Mart

Shopping Predatorio Italia Online Economico

Amazon punta a conquistare anche i clienti di Wall-Mart, ma la multinazionale statunitense non sta a guardare e prova a migliorare la divisione e-commerce

Per anni Amazon ha puntato a conquistare clienti che potevano permettersi un abbonamento di 99 dollari annui per Prime. Ora, però, il colosso dell’e-commerce cambia strategia, punta sulle vendite alimentari e accetterà anche buoni pasto, provando a soddisfare anche le esigenze delle famiglie a basso reddito, che solitamente comprano su Wall-Mart.

Le famiglie a basso reddito appartenenti al programma SNAP ( Supplemental Nutritional Assistance), grazie ad un’iniziativa pilotata dal Dipartimento dell’Agricoltura Statunitense, potranno utilizzare i buoni pasto previsti dal programma anche per acquistare alimenti su Amazon e su FreshDirect. L’iniziativa, rivolta ai soli clienti americani di Maryland, New Jersey, New York, Oregon, Pennsylvania e Washington, dovrebbe dare possibilità di scelte alimentari sane a chi, spesso, abitando in zone rurali, ha poche alternative.

walmart e-commerceSe è vero che non tutti i prodotti offerti da Amazon saranno coperti da buoni pasto, è anche vero che la nuova iniziativa testimonia il fatto che il gigante dell’e-commerce ha deciso di allargare il proprio target per aumentare le entrate. Ma non sarà facile. I nuovi potenziali clienti di Amazon sono affezionati utenti di Wal-Mart Stores Inc, multinazionale statunitense, che non starà certo a guardare, dal momento che ottiene più della metà del suo fatturato annuo negli Stati Uniti dalle vendite alimentari.

Come racconta Bloomberg, infatti, alla mossa di Amazon, Wall-Mart risponde con una revisione del team di e-commerce e dei dirigenti. Proverà a sfidare il colosso dell’e-commerce offrendo più scelta e prezzi ancora più bassi, con una politica “customer-centric”.

Stiamo discutendo molto su come diventare un’organizzazione customer-centric”, ha detto Marc Lore, fondatore di Jet.Com, recente attività acquisita dalla multinazionale per 3,3 miliardi di dollari, e ora responsabile della divisione e-commerce di Wall-Mart. “La nostra strategia prevede di offrire una maggiore scelta, prezzi competitivi, in particolare su cibo e materiali di consumo, e dar vita ad una catena di fornitori più efficiente”.

La società creerà un nuovo team per la gestione dei problemi dei clienti e per prevenire le frodi. “Ora la nostra missione è rimodellare la divisione e-commerce dell’azienda per offrire ai clienti la migliore esperienza di shopping, a basso prezzo“, ha concluso Lore.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore