Mobilità

Tutti i passi di Telepass sulla mobilità sostenibile

di

Telepass

Le strategia del gruppo Telepass sulla mobilità sostenibile al tempo del Coronavirus

Favorire una ripresa della mobilità sicura e sostenibile, focalizzandosi sulla logica del “Clean&Green”.

E’ la direzione di marcia del gruppo Telepass guidato dall’amministratore delegato Gabriele Benedetto.

BENEDETTO A START MAGAZINE

«Il Telepass è nato “green”. Sin da quando abbiamo lanciato il telepedaggiamento – dice Benedetto a Start Magazine – abbiamo contribuito alla riduzione di CO2 non facendo fermare i veicoli ai caselli e riducendo le file. Uno studio condotto con  l’università Ca Foscari ha dimostrato che se dimezzassimo il numero di veicoli che si ferma ai caselli per pagare con gli strumenti tradizionali, la produzione di anidride carbonica scenderebbe ulteriormente del 20%. Ma non ci siamo fermati qui, negli ultimi due anni abbiamo sostenuto il mondo della Micro Mobilità elettrica che vogliamo promuovere in abbinamento all’auto come mezzo di ultimo miglio per ridurre impatto ambientale da traffico soprattutto nei centri urbani. A questo si aggiunge l’attenzione per la riduzione del consumo di acqua, per questo abbiamo creduto e deciso di investire sempre in modo crescente su una start up italiana innovativa: Washout che ha lanciato per prima il servizio  di lavaggio waterless».

LA LOGICA CLEAN&GREEN

Che cosa significa logica del “Clean&Green”? “Clean” perché già oggi è necessario erogare servizi di mobilità che rispondano all’esigenza di ridurre i contatti tra le persone e incrementare il livello di igiene; “green” per orientare la propria piattaforma di pagamenti digitali verso un maggiore utilizzo di veicoli eco-sostenibili.

LA STRATEGIA DI TELEPASS

La strategia di Telepass è parametrata sulla scorta dell’analisi di casistiche internazionali, in primo luogo dalla Cina. A Wuhan, per esempio, è ripartito il mercato automobilistico in quanto le famiglie stanno abbandonando i veicoli più inquinanti (come i suv) per acquistare una seconda auto utilitaria prevalentemente a trazione ecosostenibile.

LA MOBILITA’ AL TEMPO DEL CORONAVIRUS

Il superamento della crisi generata dalla pandemia da Covid-19 cambierà dunque radicalmente le abitudini di mobilità e di consumo sul territorio nazionale. L’attenzione alle distanze sociali e all’igiene con cui il Paese dovrà continuare a convivere, anche nelle prime fasi della ripartenza, ha già modificato la domanda di mobilità degli utenti. Da un lato ci sarà la necessità di privilegiare mezzi di trasporto individuali, dall’altro sarà necessario favorire il trasporto green (ad esempio mezzi elettrici anche di micro-mobilità urbana) per contenere le emissioni di Co2.

Ecco i principali servizi su cui Telepass investirà nei prossimi mesi:

LA SANIFICAZIONE DI AUTO E FLOTTE AZIENDALI

Per rispondere alla esigenza di incrementare il livello di sanificazione dei veicoli, soprattutto quando condivisi tra più persone, Telepass ha avviato in collaborazione con Washout un servizio di igienizzazione delle flotte aziendali, dei veicoli in sharing e dei taxi. Il servizio, che ha già coinvolto circa 10.000 autovetture, viene erogato in due modalità differenti, è infatti possibile o richiedere la sanificazione con il supporto del personale specializzato o ordinare semplicemente i kit e provvedere in autonomia alla procedura. In questo caso il responsabile del parco auto riceverà insieme alla soluzione spray le istruzioni per l’utilizzo e un referente Wash Out per il supporto operativo.

LA MAPPA DELLE CITTA’

Per i mezzi privati Telepass sta lavorando per creare nei principali centri urbani, a partire da Milano per poi arrivare anche a Roma, Firenze e Torino, dei punti fisici, situati a ridosso di grandi aree di parcheggio dove far sanificare l’interno della propria auto dagli operatori di Washout.

IL PACCHETTO DI SERVIZI

Per garantire l’interdistanza tra le persone anche in mobilità Telepass potenzierà il suo pacchetto di servizi legato alla mobilità individuale anche in sharing (monopattini elettrici o auto a carburante green), introducendo un nuovo servizio di rental a medio-lungo termine e garantendo la sanificazione delle superfici, sempre grazie alla collaborazione con Washout.

LA PARTNERSHIP CON WASHOUT

La partnership con Washout, grazie alla quale Telepass offre ormai da due anni il servizio waterless di pulizia della carrozzeria su strada, è progressivamente cresciuta negli anni e nei prossimi giorni Telepass, che è già presente con una quota dell’11% nell’azionariato della startup, ne acquisirà la maggioranza, arrivando fino al 70%.

COME TELEPASS SPINGERA’ SULLA MICROMOBILITÀ ELETTRICA

Telepass, in partnership con operatori di settore, è già presente nelle principali città italiane come Milano, Roma e Torino con il servizio di bike sharing e monopattini, gratuito per la prima mezz’ora di utilizzo. Questa tipologia di attività verrà fortemente potenziata estendendola a tutto il territorio nazionale e introducendo nuove partnership con operatori specializzati sul mercato.

TUTTI I PROSSIMI PASSI

Secondo la stessa logica “Green&Clean” Telepass sta sviluppando delle partnership con operatori del settore per supportare la ripresa del traffico autostradale, un servizio a distanza che permetterà ai clienti di non accedere fisicamente alle aree di servizio. Grazie all’app Telepass Pay – fa notare il gruppo capeggiato da Benedetto – gli utenti potranno consultare ad esempio l’offerta delle aree di sosta posizionate lungo il tragitto, prenotare i prodotti selezionati, finalizzare l’orario di consegna e pagare. Un QR Code generato in app, permetterà di ritirare l’ordine in uno spazio riservato al servizio. Inoltre i clienti riceveranno in omaggio un kit d’igienizzazione Wash Out self-made per sanificare l’abitacolo della propria auto.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati