Mobilità

Come Sogefi accelera sulle auto a idrogeno

di

auto idrogeno

Sogefi fornirà componenti per il raffreddamento per auto con celle a combustibile alimentata a idrogeno

Sogefi punta sull’idrogeno. La società di componentistica auto del gruppo Cir, gruppo di cui fa parte anche Gedi, si è aggiudicata un contratto per la fornitura di componenti per il raffreddamento per auto di ultima generazione con celle a combustibile alimentata a idrogeno.

UN SETTORE IN VIA DI SVILUPPO

Si tratta, per Sogefi, di un primo passo importante nel settore, che è in via di sviluppo. L’Hydrogen Council è convinto che questa fonte potrebbe alimentare tra i 10 e i 15 milioni di automobili e circa 500.000 autocarri entro il 2030.

UN BUON AFFARE

Secondo gli accordi, Sogefi Air & Cooling avvierà la produzione dei componenti presso lo stabilimento di Montreal, in Canada, nel 2021. Ogni pacchetto componente per auto sarà del valore di 250 euro, rispetto ai 70 euro per auto che contraddistinguono le fornitura con motore a combustione.

I COMPONENTI DA FORNIRE

La società di componentistica fornirà, in particolare, i collettori di aspirazione per l’idrogeno; i collettori di scarico per l’idrogeno; i collettori di aspirazione per l’aria; i collettori di scarico per l’aria; i collettori per il circuito di raffreddamento; le uscite di raffreddamento; i condotti per idrogeno, aria e raffreddamento.

UN PRIMO PASSO

“Questo accordo rappresenta il primo passo per la crescita di Sogefi nel segmento delle auto alimentate a idrogeno. La combinazione di materiali innovativi, design e processi è la chiave per il nostro successo in questo mercato in rapida crescita”, ha commentato Laurent Hebenstreit, amministratore delegato di Sogefi.

APP Intesa Sanpaolo Mobile

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati