Mobilità

Ribaltone ai vertici di British Airways, tutti i dettagli

di

British Airways

British Airways annuncia le dimissioni immediate del ceo Alex Cruz. Al suo posto il numero uno di Aer Lingus, Sean Doyle.

 

Alex Cruz, presidente e amministratore delegato di British Airways, si dimette, “con effetto immediato”, dalla guida della compagnia aerea controllata dalla International Consolidated Airlines Group, una holding multinazionale anglo-spagnola nata il 21 gennaio 2011 dalla fusione delle compagnie aeree di bandiera di Regno Unito e Spagna (British Airways, appunto, e Iberia),

Cruz sarà sostituito dal numero uno di Aer Lingus, Sean Doyle. Tutti i dettagli.

LE DIMISSIONI

L’International Consolidated Airlines Group  ha annunciato le dimissioni “con effetto immediato” dell’amministratore delegato di British Airways, Alex Cruz, ruolo ricoperto dal 2016.

“Voglio ringraziare Alex per tutto quello che ha fatto alla British Airways. Ha lavorato instancabilmente per modernizzare la compagnia aerea negli anni precedenti la celebrazione del suo centesimo anniversario. Da allora, ha guidato la compagnia aerea attraverso un periodo particolarmente impegnativo e ha ottenuto accordi di ristrutturazione con la stragrande maggioranza dei dipendenti”, ha commentato l’amministratore delegato di IAG, Luis Gallego.

SOSTITUITO DA SEAN DOYLE

C’è già il nome del sostituto. Alla guida della compagnia arriverà l’attuale amministratore delegato di Aer Lingus, Sean Doyle, nome già conosciuto al gruppo, avendo ricoperto il ruolo di direttore del network di British Airways fino a gennaio 2019.

“Sean Doyle ha una vasta esperienza in British Airways avendo lavorato lì per 20 anni prima di trasferirsi a capo dell’Aer Lingus quasi due anni fa, dove ha svolto un ottimo lavoro. Sono fiducioso che continuerà a fare bene anche in British Airways”, ha detto Gallego.

SARA’ PRESIDENTE NON ESECUTIVO

Cruz, comunque, rimarrà all’interno della società in qualità di presidente non esecutivo, per un periodo di transizione prima che il suo successore assuma il ruolo.

RAGIONI DIMISSIONI SCONOSCIUTE

La partenza di Alex Cruz è avvolta dal mistero e non è ancora del tutto chiaro se si tratti di una scelta volontaria o se il manager sia stato licenziato.

MOMENTO DIFFICILE

Quel che è certo è che le dimissioni non arrivano in un periodo facile per l’azienda, che già ad Aprile, in piena emergenza Covid, aveva annunciato l’intenzione di tagliare fino a 12.000 posti di lavoro, oltre il 30% della sua forza lavoro globale, e di rivedere al ribasso gli stipendi.

CROLLO GUADAGNI

La pandemia ha atterrato i numeri di British Airwais: per il crollo dei voli, la compagnia sta bruciando 20 milioni di sterline al giorno. Nella prima settimana di settembre, la compagnia aerea ha trasportato solo 187.000 passeggeri, contro quasi un milione della stessa settimana dello scorso anno.

“Stiamo affrontando la peggiore crisi affrontata nel nostro settore e sono fiducioso che questi cambiamenti interni garantiranno a IAG una buona posizione per emergere in una posizione di forza”, ha detto Gallego.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati