skip to Main Content

Perché le compagnie aeree Usa bisticciano sul 5G di At&t e Verizon

Compagniee Aeree 5g

Le compagnie aeree americane chiedono “che il 5G sia implementato ovunque nel paese tranne che entro 2 miglia dalle piste aeroportuali”. E At&T e Verizon cedono di nuovo alle pressioni dell’industria aeronautica

 

Battaglia nei cieli Usa tra le compagnie aeree e i colossi tlc per il nuovo servizio 5G.

Lunedì gli amministratori delegati delle principali compagnie di trasporto passeggeri e merci degli Stati Uniti hanno avvertito di un’imminente crisi “catastrofica” dell’aviazione in meno di 36 ore. Ovvero quando AT&T e Verizon dovrebbero implementare il nuovo servizio 5G. L’anno scorso le due società hanno vinto quasi tutto lo spettro della banda C in un’asta da 80 miliardi di dollari.

Ma la rete 5G ad alta velocità utilizza le cosiddette frequenze in banda C vicine a quelle utilizzate dagli aerei per misurare la loro altitudine. Pertanto, le compagnie aeree hanno avvertito che il nuovo servizio in banda C renderebbe inutilizzabili un numero significativo di aeromobili widebody, creando così un vero e proprio caos negli aeroporti statunitensi.

Eppure i due colossi telefonici Usa sostengono che la banda C 5G sia già stata implementata con successo in circa 40 altri paesi senza problemi di interferenza aerea.

Nel frattempo, la Federal Aviation Administration (Faa) sta studiando i potenziali impatti del 5G sui voli. L’Ente ha anche preventivamente ordinato ad alcuni operatori di Boeing 787 di prendere ulteriori precauzioni durante l’atterraggio.

Alla fine AT&T e Verizon hanno concordato ieri di ritardare l’implementazione del 5G vicino agli aeroporti, per calmare i timori sull’interferenza con le apparecchiature degli aeromobili. Lo ha riportato Axios.

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha ringraziato Verizon Communications e AT&T per aver ritardato l’accensione di alcune antenne 5G nei pressi degli aeroporti americani dopo l’allarme lanciato dalle maggiori compagnie aeree statunitensi che temevano interferenze ai sistemi di volo.

Tutti i dettagli.

L’ALLARME DELLE COMPAGNIE AEREE AMERICAN AIRLINES, DELTA, UNITED E NON SOLO SUL 5G

“Per essere sinceri, il commercio della nazione si fermerà”. È quanto si legge nella lettera firmata dagli amministratori delegati di American Airlines, Delta Air Lines, United Airlines, Southwest Airlines e altri, segnalata per la prima volta da Reuters.

“A meno che i nostri principali hub non siano autorizzati a volare, la stragrande maggioranza del pubblico viaggiante e marittimo sarà essenzialmente a terra”, hanno scritto le compagnie.

La lettera è rivolta al direttore del Consiglio economico nazionale della Casa Bianca Brian Deese, al segretario ai trasporti Pete Buttigieg, all’amministratore della FAA Steve Dickson e alla presidente della Federal Communications Commission (FCC) Jessica Rosenworcel.

L’azione è urgente, aggiungono le compagnie aeree nella lettera firmata anche da UPS Airlines, Alaska Air, Atlas Air, JetBlue Airways e FedEx Express.

LA RICHIESTA

Le compagnie chiedono quindi di implementare il servizio ovunque nel paese tranne che entro le due miglia, circa 3,2 km, dalle piste aeroportuali, soprattutto in alcuni aeroporti chiave.

LA POSIZIONE DELLA FAA

La FAA ha affermato che “continuerà a garantire che il pubblico viaggiante sia al sicuro mentre le società wireless implementano il 5G. La Faa continua a lavorare con l’industria aeronautica e le società wireless per cercare di limitare i ritardi e le cancellazioni dei voli legati al 5G”.

I PIANI DI AT&T E VERIZON SUL 5G

Lo scorso 3 gennaio At&t e Verizon hanno concordato di delimitare in zone tampone circa 50 aeroporti per ridurre i rischi di interferenza e adottare altre misure per ridurre le potenziali interferenze per sei mesi.

Il lancio previsto di mercoledì era già stato posticipato di due settimane su richiesta dell’amministratore della Faa Stephen M. Dickson e del segretario ai trasporti Pete Buttigieg per evitare “interruzioni inaccettabili” all’aviazione.

IL COMPROMESSO RAGGIUNTO PER GLI AEROPORTI

Infine, i colossi telefonici hanno ceduto ancora.

In una dichiarazione, un portavoce di At&t ha affermato che la società lancerà il suo servizio 5G come previsto, tranne in prossimità di un “numero limitato di torri attorno ad alcune piste aeroportuali mentre continuiamo a lavorare con l’industria aeronautica e la Faa.

“Siamo frustrati dall’incapacità della FAA di fare ciò che hanno fatto quasi 40 paesi, ovvero distribuire in sicurezza la tecnologia 5G senza interrompere i servizi aeronautici, e lo esortiamo a farlo in modo tempestivo”, ha affermato il portavoce di At&t.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore