Mobilità

Mytaxi, come le app rivoluzioneranno la mobilità urbana

di

MYTAXI

Più corse, meno attesa e un miglior rapporto di fiducia tra cliente e tassista: ecco come le app come mytaxi rivoluzionano la mobilità. Che cosa si è detto oggi al convegno organizzato a Roma

Tempo di nuova mobilità. Tempo di digitale e tecnologia. Tempo di soluzioni veloci e facili. Di tutto questo si è parlato, oggi, presso il Senato della Repubblica, dove mytaxi ha presentato i risultati dello studio “Mobilità Urbana e Tecnologia: l’impatto dell’e-hailing”, realizzato dal CERTeT dell’Università Bocconi.

MYTAXI, 10 MILIONI DI PASSEGGERI E 100.000 TASSISTI

Partiamo dall’inizio. Mytaxi è stata fondata nel giugno del 2009 ed è la prima taxi-app al mondo a stabilire un collegamento diretto tra tassista e passeggero. Con oltre 10 milioni di passeggeri e 100.000 tassisti, mytaxi è la App leader in Europa nel settore delle chiamate taxi.

Da settembre 2014, mytaxi è parte di Daimler Mobility Services GmbH (Gruppo Daimler). A luglio 2016, mytaxi ha annunciato la fusione con Hailo, App leader in Regno Unito e Irlanda per la prenotazione dei taxi.

“Mytaxi è l’app per i taxi leader al mondo che ha dato avvio all’e-hailing, permettendo di prendere un taxi con un semplice tocco sullo smartphone”, spiega Eckart Diepenhorst, CEO mytaxi. “Il nostro obiettivo è quello di fornire un servizio innovativo e al passo coi tempi, in grado di integrare continuamente nuove funzionalità, contribuendo a creare una mobilità urbana moderna, sicura e conveniente, utilizzando risorse esistenti senza aggiungere altri veicoli sulla strada. Questo è quello su cui lavoreremo in futuro ed è proprio su queste tematiche che lo studio ci dà degli input importanti”.

LO STUDIO

Lo studio, presentato durante la Settimana Europea della Mobilità, ha preso in considerazione i principali dati di servizio riferiti a un periodo di 12 mesi, tra ottobre 2016 e settembre 2017, nelle città di Milano e Roma, con l’obiettivo di capire gli influssi e i risvolti dell’e-hailing, ovvero della chiamata taxi tramite applicazione, nella mobilità urbana, che oggi è sempre più complessa e caratterizzata da una richiesta crescente di flessibilità e servizi on demand.

La digitalizzazione dei servizi cambia anche la modalità di prenotazione dei taxi: l’app viene usata in media per il 51% delle prenotazioni ricevute da un driver, mentre la prenotazione per strada/parcheggio è utilizzata dal 38% degli utenti. Un 11% chiama telefonicamente.

L’alta percentuale si spiega grazie ai numerosi vantaggi. L’e-hailing riduce i tempi di attesa medi tra una corsa e l’altra stimata intorno ai 6,5 minuti in orari di morbida (18%) e a 4,1 minuti in orari di punta (27%), come si legge nell’infografica sottostante. Questo ha anche un impatto importante sul numero delle corse: il digitale, spiega lo studio, “consente ai tassisti di intercettare la domanda con maggiore efficacia. Per il 68% degli intervistati l’introduzione dell’e-hailing si è accompagnata a un aumento di almeno 3 corse in più al giorno, mentre quasi il 20% ha dichiarato di effettuare almeno 5 corse in più al giorno.”

L’utilizzo dell’e-hailing cambia anche le modalità di pagamento: la maggior parte degli utenti paga tramite app, mentre diminuisce l’uso del contante.

Cresce la sicurezza: “Con l’introduzione dell’e-hailing, la valutazione di sostanziale sicurezza durante lo svolgimento della propria attività passa da 30% al 67%”, con una diminuzione drastica delle rinunce di prenotazioni”. Aumenta (secondo la percezione dei tassisti) anche un senso di maggiore rilassatezza degli utenti del servizio (56%).

DATI IMPORTANTI PER COMPRENDERE COME E-HAILING CAMBIA SETTORE TAXI

“Il valore aggiunto dello studio redatto della Bocconi è di aver fornito una fotografia della mobilità urbana nelle nostre città. Dall’analisi dei risultati emersi, possiamo così capire quali siano i reali benefici apportati dall’e-hailing alla mobilità, tra cui il miglioramento della sicurezza, dell’affidabilità e della trasparenza del servizio di trasporto. I risultati dello studio saranno sicuramente utili ai decisori pubblici, alle aziende private e ai tassisti, per comprendere come sta cambiando il settore taxi dopo la diffusione dell’e-hailing”, ha commentato Barbara Covili, General Manager di mytaxi Italia.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati