skip to Main Content

Italia FC/ASW

Mbda, l’Italia ha detto sì al programma missilistico FC/ASW con Francia e Regno Unito

L'Italia ha deciso di aderire al programma missilistico franco-britannico Future Anti-Ship Missile / Future Cruise Missile (FMAN/FMC)  o FC/ASW, guidato da Mbda. Tutti i dettagli

 

L’Italia si unisce a Francia e Regno Unito per il programma FMAN/FMC o FC/ASW per lo sviluppo di un nuovo missile da crociera di nuova generazione.

Dopo le indiscrezioni della scorsa settimana della stampa d’Oltralpe, è arrivata oggi la conferma ufficiale con la nota del ministero della Difesa francese.

Il quotidiano francese La Tribune scriveva il 21 giugno che il ministro della Difesa italiano, Guido Crosetto, presente a Le Bourget, aveva deciso di aderire al programma di Francia e Regno Unito sui futuri missili anti-nave e missili da crociera.

Guidato da Mbda, consorzio europeo fra Airbus e Bae Systems (37,5% ciascuno) con socio al 25% Leonardo, il programma FMAN/FMC dovrebbe sostituire entro il 2030 l’attuale generazione di missili da crociera in servizio con le forze armate britanniche – Storm Shadow (Royal Air Force) e l’anti-nave americana Harpoon di Boeing (Royal Navy) – così come nelle forze francesi – SCALP (Air Force) ed Exocet (National Navy), spiega il quotidiano francese.

Nel 2017 Francia e Regno Unito hanno dato il via alla concept phase del programma FMAN/FMC. “Questi due missili fanno parte di uno dei programmi di capacità più importanti per Francia e Regno Unito” sottolinea La Tribune. E secondo la stampa francese il ministro delle Forze armate Sébastien Lecornu ha incontrato lo scorso martedì il suo omologo italiano Crosetto, che ha deciso di aderire al programma.

Oggi il dicastero della difesa di Parigi ha reso noto che Francia, Italia e Regno Unito hanno firmato una lettera di intenti il 20 giugno 2023 durante il Paris Air Show. Con questa lettera, il programma franco-britannico Future Cruise and Anti-Ship Weapon (FC/ASW) sarà aperto al partner italiano.

Tutti i dettagli.

LA CONFERMA DEL MINISTERO DELLA DIFESA FRANCESE

Attualmente in una fase di preparazione e riduzione dei rischi, il programma franco-britannico Future Anti-Ship Missile / Future Cruise Missile (FMAN/FMC)  o FCASW mira a sviluppare una nuova generazione di missili per rinnovare la capacità antinave a lungo raggio e di attacco in profondità di entrambe le nazioni.

Firmando congiuntamente una lettera di intenti relativa al programma FMAN/FMC martedì 20 giugno 2023, Regno Unito, Italia e Francia hanno confermato la loro volontà di estendere la cooperazione franco-britannica al partner italiano, precisa la nota del ministero francese.

Secondo il comunicato stampa del ministero delle Forze armate francese, la fase di dialogo che si svolgerà ora tra i tre paesi getterà le basi per la fase di sviluppo che verrà. “L’obiettivo per ciascuno dei tre paesi è quello di avere una capacità operativa di attacco profondo entro il 2030. Questa nuova fase del programma FC/ASW rafforzerà la base industriale e tecnologica della difesa europea attorno a MBDA, leader europeo nel campo dei missili ” aggiunge il comunicato stampa.

IL PROGRAMMA GUIDATO DA MBDA

Chiamato FC/ASW per Future Cruise/Anti-Ship Weapon (o FMAN/FMC per futur missile anti-navire/futur missile de croisière in francese), il programma è guidato dal leader missilistico europeo Mbda. L’FC/ASW mira a sostituire i missili anti-nave Exocet e Harpoon lanciati dall’aria e dalla nave Scalp/Storm Shadow, attualmente in servizio con le forze aeree e le marine francesi e britanniche.

“Con l’assegnazione del contratto per la fase in corso nel febbraio 2022, Mbda sta maturando le tecnologie ed i sistemi volti a migliorare la sopravvivenza, la portata e la letalità dei missili antinave e da crociera lanciati da aerei e da unità navali”, spiega Analisi Difesa.

LE RISORSE IMPIEGATE FINORA

Come precisa la nota del dicastero di Parigi, l’attuale fase concettuale del programma, del valore complessivo di circa 100 milioni di euro, è finanziata in parti uguali da Francia e Gran Bretagna, con la ‘equa suddivisione’ del carico di lavoro tra Mbda France e Mbda UK.

Secondo la tabella di marcia di Mbda, la fase di sviluppo è prevista al momento nel 2024, con l’entrata in servizio del missile nella variante anti-nave pianificata nel 2028, e quella della variante di attacco terrestre nel 2030.

IL COMMENTO DEGLI ESPERTI

Dunque anche l’Italia sale a bordo del programma FC/ASW.

“Si tratta di una notizia molto importante dato il carattere strategico del programma e le sue ricadute, operative e industriali”, commenta Rid.

“È ormai da tempo che l’Italia mostrava interesse alla partecipazione al programma anglo-francese, necessitando in futuro del rimpiazzo della capacità offerta dallo Storm Shadow in servizio con l’Aeronautica Militare e dalla famiglia Teseo in servizio con la Marina Militare” ha sottolineato Analisi Difesa aggiungendo che “La partecipazione a tale programma è inoltre destinata a creare il necessario know-how atto a mantenere un vantaggio tecnologico e quindi una capacità di deterrenza e difesa per fronteggiare le future minacce, oltre ad una capacità sovrana condivisa con gli altri due Paesi a livello europeo, senza dimenticare le ricadute per quanto riguarda l’export verso altri paesi alleati ed amici”.

Back To Top