Mobilità

Maserati si elettrizzerà e non chiuderà più in perdita?

di

Fca maserati

Tutti i progetti di Maserati con gli auspici di Fca per un ritorno all’utile

 

16 modelli entro il 2024, tutti in versione anche elettrificata. Maserati prova a ripartire presentando, nei prossimi anni, 13 modelli completamente nuovi e 3 aggiornamenti. Un progetto che, per Fca, vale 2,5 miliardi di euro.

Dal 2021, a Cassino partirà la produzione del Grecale, la versione ibrida del Levante. Il 2022, invece, sarà un anno decisamente intenso, con sette modelli in arrivo.

Tutti i dettagli.

FCA SCOMMETTE 2,5 MILIARDI

Partiamo dai costi del piano di rilancio. L”‘investimento per Maserati finora è oltre 2,5 miliardi di euro, cifra notevolissima. Ce ne saranno altri. Questo permetterà a Maserati di avere tutte le risorse necessarie per lanciare i modelli che abbiamo progettato. La mia attesa, ma non solo mia, è che per Maserati sia l’ultimo anno in perdita”, ha detto il ceo di Fca, Mike Manley, durante una conferenza stampa per il rilancio della Casa auto di lusso.

ASPETTATIVE ALTE

“Maserati è uno dei gioielli della corona, è un brand di lusso e avere la fortuna di avere un brand di lusso – che nella propria essenza riguarda il lusso – è un enorme vantaggio per il gruppo se viene finanziato e guidato nel modo giusto”, ha aggiunto. “In passato qualche errore c’è stato all’interno del gruppo, ora questi problemi sono stati eradicati e abbiamo dato le giuste risorse. Ci aspettiamo che il brand avrà successo”.

IL PIANO DI MASERATI: DAL 2020 AL 2024

Il piano Maserati, presentato a Modena in occasione dell’evento ‘MMXX: Time to be audacious’, prevede, entro il 2024, 16 lanci di modelli, di cui 13 completamente nuovi. Le nuove vetture andranno a coprire il 90% del mercato della casa del Tridente.

TUTTI I MODELLI AVRANNO LA SPINA

I modelli avranno tutti anche la versione elettrica. La gamma con la spina sarà identificata con il nome Folgore. I modelli monteranno un nuovo tipo di inverter, con tecnologia silicon carbide, utilizzata, al momento, solo in Formula 1 e in Formula E.

2021: IL DEBUTTO DI GRECALE

Sul mercato, intanto, è arrivata, nel 2020, la prima ibrida della casa automobilistica, la Ghibli.

Il 2021 sarà l’anno dell’arrivo sul mercato della Grecale, una vettura che prende il nome dal “vento mediterraneo che soffia impetuoso da nord-est, e giocherà un ruolo di primo piano per lo sviluppo del marchio”. Verrà prodotta a Cassino.

SETTE MODELLI NEL 2022

Il 2022 sarà l’anno della svolta, con sette nuovi modelli che dovrebbero arrivare sul mercato. Maserati dovrebbe portare sul mercato, tra gli altri modelli, la MC20 coupé, spider ed elettrica e la nuova GranTurismo, che sarà la prima Maserati 100% a batteria a essere lanciata sul mercato.

Attesa per il 2022 anche la nuova GranCabrio; la nuova Ghibli, la Quattroporte e la Levante.

IL PROGRAMMA DEL 2023

L’anno successivo, invece, arriveranno sul mercato le nuove generazioni della Quattroporte e del Levante, anche elettriche.

LA MASERATI DOPO IL 2025

Non solo prodotti nuovi. Nel 2025 l’azienda si augura che i suv possano rappresentare il 70% delle vetture vendute da Maserati, il 40% in più del 2019. Le berline dovranno rappresnetare il 15% del mercato, mentre le sport car il 5%.

POSSIBILE SPIN OFF?

E guardando al futuro, Fca non esclude la possibilità di uno spin off. “Maserati ha un futuro incredibile. Vorrei che il vero valore venga riflesso attraverso i nostri azionisti. Maserati dovrebbe farlo come parte del nostro Gruppo, man mano che aumentano margini. Discussione per il futuro magari con un bicchiere di grappa sul tavolo”, ha detto Manley, rispondendo ad una domanda su un eventuale spin off di Maserati.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati