skip to Main Content

La Russia fa sbandare i conti di Renault

Renault Russia

Che cosa succede ai conti di Renault

La Russia fa sbandare i conti di Renault. Ecco tutti i dettagli.

LA PERDITA LEGATA ALLA VENDITA DELLE ATTIVITÀ IN RUSSIA

Renault ha registrato una perdita netta di 1,6 miliardi di euro nel primo semestre dell’anno, legata alla vendita delle attività in Russia.

I migliori margini sulle vendite non hanno compensato l’onere di 2,3 miliardi di euro per la vendita delle attività industriali in Russia, dove il gruppo domina il mercato con il marchio Lada. Escludendo l’impatto russo, l’utile netto è stato di 657 milioni di euro nel primo semestre.

FATTURATO STABILE

Nonostante il calo del 12% dei volumi di vendita (Russia esclusa), il fatturato è rimasto stabile (+0,3%) a 21,1 miliardi di euro.

Il gruppo ha migliorato i propri margini vendendo veicoli più costosi e meglio equipaggiati, con meno sconti, e ha registrato un margine operativo del 4,7% esclusa la Russia.

LE PREVISIONI 2022

Renault ha quindi alzato leggermente le sue previsioni per il 2022, puntando a un margine operativo del 5%, in linea con i suoi obiettivi a termine lungo. Il gruppo ha confermato che la crisi dei semiconduttori avrà un impatto sulla sua produzione nel 2022.

L’aumento dei prezzi delle materie prime ha pesato sui conti per 797 milioni di euro.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore