skip to Main Content

La Fisker scalza Mercedes: costruirà la nuova Papamobile

Papa Francesco Papamobile

L’americana Fisker costruirà la nuova Papamobile, vettura tradizionalmente costruita dalla Mercedes. Tutti i dettagli

Fisker, la startup americana di veicoli elettrici, fondata da Henrik Fisker e sua moglie Geeta Gupta-Fisker, svilupperà una Papamobile 100% elettrica per la Santa Sede.

La vettura dovrebbe essere consegnata il prossimo anno.

LA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO

Il progetto è stato presentato dall’imprenditore direttamente a Jorge Mario Bergoglio nel corso di un’udienza privata in Vaticano ed ora la società americana è a lavoro con il Vaticano sui requisiti e le specifiche del veicolo.

“Ho avuto l’ispirazione leggendo che Papa Francesco è molto attento all’ambiente e all’impatto del cambiamento climatico per le generazioni future”, ha dichiarato Fisker, considerato la mente dietro la Bmw Z8 di James Bond, in una dichiarazione che raccontava l’incontro avuto con Sua Santità.

COME SARA’ LA PAPAMOBILE

La Papamobile pensata dall’imprenditore americano dovrebbe essere un SUV Ocean bianco con una cupola di vetro in cima che permetterebbe al papa di salutare il pubblico.

L’interno, invece, sarà realizzato con diversi materiali sostenibili, compresi i tappeti realizzati con la plastica ricavata dalle bottiglie di plastica riciclata. Il Suv elettrico pensato per Papa Francesco sarà consegnato l’anno prossimo.

UNO SMACCO A MERCEDES?

Tradizionalmente, le Papamobili ufficiali sono prodotte da Mercedes-Benz e devono essere adeguatamente blindate e dotate di vetri antiproiettile.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore