Mobilità

Guerra Lufthansa-Delta su Alitalia, tutti i dettagli

di

Lufthansa ha scritto una lettera alle Ferrovie in cui propone una partnership con la Nuova Alitalia. Fatti, retroscena e scenari (con l’incognita Delta)

Acrobazie societarie fra Delta e Lufthansa su Alitalia.

Mentre tra alcuni addetti ai lavori si rafforza l’idea di un interesse di Delta a entrare con il 10% in Alitalia per sbarrare la strada a Lufthansa, proprio la compagnia aerea tedesca (che secondo molti analisti sarebbe la sposa perfetta per Alitalia) si è fatta avanti con un’iniziativa che sta destando scalpore.

Infatti Lufthansa ha scritto una lettera alle Ferrovie dello Stato in cui propone una partnership con la Nuova Alitalia. Lo scrive Il Sole 24 Ore.com.

Il vettore tedesco propone un accordo commerciale con la Nuova Alitalia che dovrebbe nascere se verrà presentata l’offerta di Fs insieme ad Atlantia.

Ma non è previsto l’ingresso di Lufthansa nel capitale della Nuova Alitalia.

La lettera di Lufthansa sarebbe stata inviata anche al governo, al ministero dello Sviluppo economico.

Secondo fonti vicine al dossier, la mossa di Lufthansa punterebbe a tagliare fuori Delta Airlines, il potenziale partner americano con il quale Atlantia ha ingaggiato un braccio di ferro per le rotte sul Nordamerica e altre questioni del piano industriale Alitalia.

Stamattina da Londra Luciano Benetton, esponente della famiglia di Treviso che controlla Atlantia, ha fatto una dichiarazione a favore di Lufthansa, lodandone l’esperienza nella ristrutturazione di compagnie aeree.

“L’obiettivo deve essere veramente dare un futuro ad Alitalia, non un rinvio o una soluzione transitoria”, ha detto all’Ansa Luciano Benetton, azionista di Atlantia, interpellato in merito alla vicenda Alitalia a Londra alla presentazione d’una partnership culturale fra Aga Khan Foundation e Fondazione Benetton.

“In linea di principio – ha aggiunto Benetton – ho visto ciò che ha fatto Lufthansa nell’acquisizione d’altri vettori: Lufthansa ha molta esperienza e anche il progetto Alitalia dovrebbe passare attraverso chi ha esperienza tecnica e di gestione”.

Reazione diplomatica alla lettera di Lufthansa, invece, da parte del governo: Lufthansa “ha inviato una lettera ‘per conoscenza’ al ministero ma il ministero dello Sviluppo economico ha un ruolo di vigilanza sulla struttura commissariale, non certamente di sponsor in una operazione di mercato che è tra privati”, ha affermato il ministro Stefano Patuanelli a margine di una audizione spiegando di non avere valutazioni in merito.

“Ho visto che c’è una lettera di Lufhansa indirizzata a Fs; la valuto asetticamente”, risponde a chi gli chiede quale sia il suo giudizio su un intervento della compagnia tedesca.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati