Mobilità, Mobilità elettrica

Perché GM e Volkswagen punteranno più sulle auto elettriche e meno sulle ibride

di

auto elettrica

I piani di General Motors e Volkswagen svelati dal Wall Street Journal

General Motors e Volkswagen dicono addio alle auto ibride negli Stati Uniti: le due case auto vanno all in sulle vetture elettriche, come riporta il Wall Street Journal. Una scelta completamente diversa da quella che hanno effettuato Toyota e Ford, che continueranno ad avere veicoli ibridi nella loro gamma. Andiamo per gradi.

LA SCELTA DI GM E VOLKSWAGEN

A sorpresa, GM e Volkswagen hanno scelto di dire addio alle auto ibride. Le case automobilistiche dirotteranno gli investimenti interamente nelle auto elettriche, come rivela il Wall Street Journal.

UNA SCELTA PENSATA PER GLI USA

“Per l’America, gli ibridi plug-in non hanno molto senso (…) e non sono s incentivati ​​dai regimi fiscali”, ha commentato Michael Horn, capo del Gruppo Volkswagen America.

I PIANI DI GENERAL MOTORS

Gm intende lanciare 20 auto elettriche sul mercato globale nei prossimi quattro anni e per farlo ha avviato un’importante ristrutturazione interna con l’obiettivo di raddoppiare gli investimenti dell’azienda in auto elettriche e a guida autonoma. “Se ho un dollaro in più lo spenderei sull’ibrido o sulle risposta che sappiamo essere la più veloce e la migliore di tutte?” afferma Mark Reuss, presidente di Gm, in un’intervista con il Wall Street Journal.

“GM intende ora dare la priorità a futuri investimenti nei veicoli elettrici a batteria di prossima generazione”, spiegava l’azienda in una nota qualche mese fa.

I PIANI DI VOLKSWAGEN

Volkswagen ha destinato 80 miliardi di dollari allo sviluppo delle auto elettriche, il più generoso negli 80 anni di storia del Gruppo. E già nei prossimi mesi debutterano sul mercato i veicoli del brand ID, quello che definisce, appunto, le auto a batteria.

“Una volta superata la paura di qualcosa di nuovo – ha dichiarato Fischer – l’EV è la scelta migliore. Non credo che ci vorrà molto per convincere gli acquirenti. C’è una forte curiosità. L’ansia da autonomia è stata sostituita dall’ansia da carica ma spesso dimentichiamo che cento anni fa la benzina veniva venduta nelle farmacie. Oggi abbiamo 122.000 stazioni di servizio negli Stati Uniti. Da collo di bottiglia si è trasformata in merce. Per l’energia elettrica sarà esattamente la stessa cosa.”

 

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati