skip to Main Content

Il Frecciarossa italiano porta la concorrenza in Francia

Frecciarossa

L’articolo di Enrico Martial

 

Il 30 agosto scorso, Trenitalia aveva portato un proprio Frecciarossa, in pre-esercizio, alla stazione di Parigi Gare de Lyon. La stampa francese mostrava il TGV affiancato al treno italiano. Dal 18 dicembre, inizia il viaggio regolare Milano-Parigi-Milano, due volte al giorno, che diventeranno tre dal prossimo anno.

Al momento i tempi sono migliori per il Frecciarossa: 3 ore per la tratta Lione-Torino rispetto alle 4 ore e 10 (o anche 4 ore e 35) del TGV.

La messa in vendita dei biglietti, da lunedì 13 dicembre, ha provocato qualche entusiasmo tra i viaggiatori: in periodo natalizio i prezzi sono elevati, mentre Trenitalia proponeva il Torino-Parigi tra 35 e 45 euro, con durata di 6 ore e 11 minuti.

La tratta Parigi-Lione è considerata quella più redditizia. L’ingresso di Trenitalia, primo operatore europeo esterno, è un segno dell’apertura alla concorrenza nella rete ferroviaria francese. Porta con sé anche significati storici e simbolici: sulla Parigi-Lione-Marsiglia, Turgot nel 1775 introdusse la più leggera e veloce diligenza (le turgotines) rompendo un monopolio di concessioni e dimezzando i tempi di viaggio.

L’apertura alla concorrenza ferroviaria in Francia ha preso relativa forza con la presidenza di Emmanuel Macron, e va inquadrata nel Quarto pacchetto ferroviario europeo. Il tentativo è di recuperare il ritardo di una decina d’anni sulla Germania, che ha liberalizzato il settore con costi scesi del 25% e passeggeri aumentati del 49%. La società ferroviaria francese, SNCF, ha un debito enorme, valutato intorno ai 50 miliardi di euro. L’amministratore Jean-Pierre Farandou, il 2 novembre, aveva mostrato più preoccupazione per la concorrenza della strada rispetto a quella di altri operatori ferroviari, e aveva dichiarato l’intenzione di recuperare almeno il 10% dei passeggeri che attualmente si muovono in auto.

Trenitalia è stata finora presente in Francia con due linee: un treno notturno Venezia-Torino-Lione Parigi che è cessato con la pandemia, il 10 marzo 2020, e un collegamento tra Milano-Genova-Nizza-Marsiglia, con il nome di Thello, interrotto il 29 giugno scorso.

Il tema dei trasporti, in relazione alla transizione climatica, allo sviluppo delle reti transeuropee, alle liberalizzazioni e al coordinamento europeo figurano in diversi punti del Trattato italo-francese firmato al Quirinale il 26 novembre scorso, nonché del relativo Programma di lavoro.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore