Mobilità

Che cosa farà Fca con Magneti Marelli, tutti i dettagli e gli scenari

di

magneti marelli

Cessione o quotazione? Mike Manley alla prova Magneti Marelli: bisogna decidere cosa fare (in fretta). Articolo di Giusy Caretto

Mike Manley alla prova (dura) di Magneti Marelli. La cessione del gruppo di componentistica è l’unica strada  veloce per generare denaro per le casse di Fca, ma la soluzione del dossier sembra molto più complicata. Allo studio ci sarebbe ancora la possibilità della quotazione di Magneti Marelli, entro fine 2018.

Intanto, però, Mike Manley è anche impegnato nella riorganizzazione interna di Fca e dei suoi vertici. Andiamo per gradi.

CERCASI ACQUIRENTE

Fin da subito, fin dal primo momento in cui Mike Manley ha preso in mano le sorti del gruppo italoamericano dopo la malattia e la scomparsa di Sergio Marchionne, è stata chiara la strategia del nuovo ad: vendere Magneti Marellli per creare valore per gli azionisti e, soprattutto, per assicurarsi una quota di quelle entrate di cassa previste nel piano industriale presentato da Marchionne il 1 giugno.

45 miliardi di investimenti a fronte di una generazione di cassa di 75 miliardi. 6 i miliardi che dovrebbero arrivare con la vendita della Magneti Marelli. Dovrebbero, appunto, perché da questa estate lo scenario, come racconta Repubblica, è cambiato. Dopo l’addio a Marchionne, infatti, il titolo Fca ha perso il 10% e Magneti Marelli, incorporata nel titolo Fiat, vale ora 3,5 miliardi.

TUTTE (QUASI) LE PROPOSTE SUL TAVOLO

La vendita, almeno qualche mese fa, sembrava cosa fatta. Il fondo americano Kkr era pronto per la rilevazione dell’azione, ma dopo le vicende estive ha fatto una proposta d’acquisto scontata nell’ordine di un miliardo di euro rispetto ai 6 miliardi che Fca sperava. E il Lingotto ha respinto l’offerta, puntando più in alto.

Tra le mani, in realtà, come scrive Bloomberg, Fca avrebbe già delle alternative: avevano già manifestato interesse investitori come Apollo Global Management o Bain Capital. E poi ci sarebbe anche un possibile quarto acquirente, sconosciuto al momento. Tra questi potrebbe essere la scelta, purché nessuno parli di “svendita”.

SPIN-OFF E QUOTAZIONE IN BORSA

L’altra soluzione è quella della quotazione in Borsa. Il piano originario parlava di spin-off e quotazione in Borsa entro il 2018, ma questo significa che le operazioni dovrebbero essere avviate tra qualche giorno.

LA RIORGANIZZAIZONE DI FCA

Certo è che Mike Manley ha interesse a chiudere presto il dossier, sul tavolo del manager infatti ci sono anche altre questioni scottanti, come la riorganizzazione della dirigenza. Attualmente, in Fca si è ancora alla ricerca dell’ex capo delle attività Emea dopo che Alfredo Altavilla si è dimesso (era candidato ad essere il successore di Sergio Marchionne).

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati