Mobilità

Ecco cosa faranno Fca e la cinese Foxconn nelle auto elettriche

di

foxconn

Fca si allea con il più grande produttore di componentistica elettrica ed elettronica cinese Foxconn per accelerare sulle auto elettriche

Fca prova ad accelerare sui veicoli elettrici. E lo fa grazie ad una joint venture con il produttore taiwanese Hon Hai Precision (controllante di Foxconn, società cinese che tra l’altro assembla gli iPhones di Apple) per lo sviluppo e produzione in Cina di veicoli elettrici di nuova generazione. Andiamo per gradi.

L’ANNUNCIO DI FCA

Fiat Chrysler Automobiles, in attesa del matrimonio finanziario con Psa, “conferma di avere in corso discussioni con Hon Hai Precision Ind. Co., Ltd. (Foxconn) in merito alla possibile costituzione di una joint venture paritetica per lo sviluppo e produzione in Cina di veicoli elettrici di nuova generazione e l’ingresso nel business IoV (Internet of Vehicles)”, si legge in una nota stampa diffusa dalla società automobilistica.

FOCUS SUL MERCATO CINESE

Grazie alla collaborazione, Fca potrà finalmente entrare nel mercato cinese. “La collaborazione proposta”, fanno sapere dalla casa auto, è “inizialmente focalizzata sul mercato Cinese”.

ACCORDO PRELIMINARE

Fca e Foxconn sono in procinto di firmare un accordo preliminare, cui seguiranno ulteriori discussioni intese al raggiungimento di un accordo vincolante e definitivo nei prossimi mesi (entro i primi tre mesi). “Non vi è tuttavia garanzia del fatto che tale accordo sarà raggiunto o lo sarà entro tale termine”, ha aggiunto il gruppo italo-americano.

LA JOINT VENTURE PARITETICA

Nella joint venture Fca deterrà una quota del 50%, mentre il gruppo Hon Hai Precision possiederà in modo diretto il 40% di questa. La restante parte sarà posseduta sempre dal gruppo taiwanese tramite società controllate.

L’OBIETTIVO

Fca e Hon Hai intendono sviluppare auto elettriche per il mercato asiatico e sviluppare auto intelligenti, cui applicare internet delle cose, che comunichino con infrastruttura ed auto circostanti. La società di Taiwan proverà a sfruttare, per raggiungere l’obiettivo, tutta l’esperienza accumulata in questi anni anche grazie agli iPhone di Apple.

I DETTAGLI TECNICI

A lavorare a braccetto con la casa auto italo-americana saranno principalmente due controllate del gruppo: Fit Hon Teng, che fa componenti per auto, e Fih Mobile, che si occupa dell’assemblaggio di smartphone Android e che fornirà soluzioni software per le auto elettriche.

L’AZIENDA DI TAIWAN

Hon Hai Precision è il più grande produttore cinese di componenti elettrici ed elettronici. L’azienda ha numerosi sedi sparse nel mondo e in Cina e conta milioni di dipendenti.

Negli anni, Hon Hai ha stabilito un modello di business di successo, producendo in serie iPhone per l’americana Apple e vanta un fatturato annuo di19 trilioni di yen.

DIVERSIFICARE IL BUSINESS (GRAZIE AD FCA)

I buoni numeri fatti finora, però, iniziano a vacillare, dato un mercato smartphone sempre più saturo e l’intensificarsi della concorrenza nello stesso mercato, con produttori nuovi che offrono dispositivi di buona qualità a prezzi inferiori. La società ha chiuso un 2018 con utili pari a 1290 miliardi di dollari di Taiwan, con un calo del 7%.

Grazie alla Joint venture con Fca, quindi, Hon Hai prova a diversificare il suo business, allargando gli orizzonti commerciali.

CAMBIO MANAGEMENT

In questi mesi, la società di Taiwan sta anche affrontando importanti cambiamenti manageriali. Terry Gou, fondatore della multinazionale si è dimesso. Gou ha motivato la sua decisione con la volontà di spianare la strada ai talenti più giovani e ha aggiunto che spera di rimanere coinvolto nelle decisioni strategiche riguardanti gli affari della compagnia.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati