Advertisement skip to Main Content

Stellantis Algeria

Perché Stellantis sterza verso l’Algeria

Stellantis ha stanziato oltre 200 milioni di euro per la prima fase di un programma di investimenti concordato col governo dell'Algeria

Sbarco in pompa magna per il marchio Fiat in Algeria, con tanto di cerimonia presieduta da Ali Aoun, Ministro dell’Industria e da Tayeb Zitouni del dicastero del Commercio e delle esportazioni cui hanno presenziato a Giovanni Pugliese, Ambasciatore d’Italia in Algeria e l’omologo Abdelkrim Touahria, Ambasciatore d’Algeria in Italia.

IL PIANO DI STELLANTIS PER L’ALGERIA

Lo sbarco nel Paese del Nord Africa è stato preparato nei mesi scorsi. A novembre c’era stata la firma con l’Agenzia algerina per la promozione degli investimenti sulla base di una precedente lettera d’intenti che ha dato il via allo sviluppo delle attività industriali, post-vendita e di ricambi per il marchio torinese e del settore automobilistico: in particolare, il piano si concretizzerà col lancio di sei modelli e nell’avvio di una fabbrica locale.

Stellantis, insieme ai suoi fornitori, ha stanziato oltre 200 milioni di euro per la prima fase di un programma di investimenti concordato col governo locale. “Sostenere il progetto Fiat e quindi lo sviluppo dell’ecosistema automobilistico in Algeria ha un significato simbolico storico che riflette le buone relazioni di lunga durata tra i due Paesi,” ha dichiarato Ali Aoun, Ministro dell’Industria. “Unendo i nostri sforzi – ha poi aggiunto l’esponente del governo algerino -, questo progetto diventerà un punto di riferimento in termini di integrabilità e complementarità. Attualmente, stiamo conducendo uno studio nella fabbrica che probabilmente aprirà grandi orizzonti per andare oltre le ambizioni primarie”.

LO STABILIMENTO DI ORANO

La fase di costruzione dello stabilimento di Tafraoui-Orano sarà completata entro agosto 2023 e la produzione della prima Fiat 500 è prevista per la fine del 2023. Entro il 2026, lo stabilimento creerà quasi 2.000 nuovi posti di lavoro in loco, raggiungerà un tasso di localizzazione superiore al 30%, una capacità produttiva di 90.000 veicoli all’anno e realizzerà quattro modelli FIAT. Per garantire un elevato livello di assistenza ai clienti algerini, la rete di vendita e post-vendita coprirà 28 Wilaya in Algeria entro la fine del 2023.

IL CRONOPROGRAMMA

Olivier François, Chief Executive Officer di FIAT e Global Chief Marketing Officer di Stellantis ha delineato i piani di Stellantis in Algeria: “La 500 Hybrid sarà la prima Fiat essere costruita in Algeria, seguita rapidamente dal Doblò e, tra qualche anno, anche da un nuovissimo modello (al momento ancora tra le mani dei nostri designer). Ma già oggi stiamo aprendo gli ordini per la 500 Hybrid e per le due ‘stelle per la famiglia’, la Tipo e la 500X, e per le nostre ‘stelle del mondo LCV’: Ducato, Scudo e Doblò”.

Back To Top