Mobilità

Come sarà il piano green di Aspi

di

Ansfisa

Green infrastructure. E’ la direzione di marcia del piano di Austostrade per l’Italia voluto dall’amministratore delegato di Aspi, Roberto Tomasi. Saranno raddoppiati gli impianti a energia fotovoltaica e triplica la potenza installata: in questo modo sarà coperto il consumo di tutte le stazioni e tutte le aree di servizio della rete, sottolinea il gruppo.

Il piano strategico di trasformazione aziendale 2020-2023 prevede un’accelerazione sulla produzione di energia da fonti rinnovabili, con finalità di autoconsumo per il fabbisogno energetico di tutta la rete nazionale e il recupero e la riqualificazione di aree ad oggi in disuso con l’obiettivo di contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2.

Ad oggi Aspi ha installato 165 impianti fotovoltaici (90 in area di servizio, 54su edifici periferici della rete quali autorimesse, posti neve, posti manutenzione ed edifici di stazione pedaggio, 11 impianti presso leDirezioni di Tronco, 8 impianti presso le Direzioni Generali e 2 campi fotovoltaici a terra) che producono oltre 12 GWh all’anno di energia elettrica green, pari al 7% del fabbisogno complessivo annuo della rete autostradale gestita da Autostrade per l’Italia (175GWh/a).

La concessionaria ha inoltre avviato la realizzazione di ulteriori 10 impianti fotovoltaici in autoconsumo entro il 2021. Il nuovo impulso green del piano strategico prevede un investimento di 25 milioni di euro: entro il2022 saranno installati ulteriori 144 impianti, pari a 33 GWh annui di produzione di energia da fonte rinnovabile aggiuntiva, andando a triplicare la quota di elettricità pulita. Il totale degli impianti salirà a quota 319, per una produzione di energia elettrica verde complessiva di oltre45 GWh. E’ come sela totalità delle 240 stazioni e delle 204 aree di servizio della rete di Autostrade per l’Italia venisse alimentata dall’energia del sole.

La mancata emissione di CO2 sarà a regime pari a oltre 16.000 tonnellate annue, ovvero 8.400 tonnellate equivalenti di petrolio (TEP) risparmiate.Un programma che si inserisce nelle linee strategiche nazionali ed europee sul contrasto ai cambiamenti climatici e al miglioramento della qualità dell’aria. Inoltre, ASPI dal 2021 acquisterà esclusivamente energia elettrica green certificata.Tutte le gallerie illuminate con la nuova generazione di luci LED. Installati 32.500 nuovi corpi illuminantiNel nuovoPiano Strategico di Trasformazione 2020-2023 Autostrade per l’Italia ha individuato ulteriori interventi prevedendo la conversione dei circuiti di imbocco in galleria da Sodio Alta Pressione (SAP) a LED con l’installazione di 32.500 corpi illuminanti. Il progetto anticipa di 3 anni la sostituzione dei corpi illuminanti SAP giunti a fine ciclo vita e consente un aumento della visibilità in galleria per gli utenti, una migliore percezione degli spazi e degli oggetti diminuendo, al tempo stesso, i consumi energetici.Con tale iniziativa tutte le gallerie della rete ASPI saranno illuminate interamente a LED entro il 2022, garantendo un impatto positivo sull’ambiente grazie ad un risparmio di 9 GWh annui, equivalenti aduna riduzione di ulteriori 3.250 tonnellate di CO2.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati