Mobilità

Che fine farà Comau con Psa-Fca?

di

Comau

Fatti, progetti e incognite sul futuro della società Comau con la fusione paritetica tra Psa ed Fca, con i conti aggiornati della società

 

Quando si dice sposarsi tutto il pacchetto. Nel matrimonio finanziario tra Fca e Psa è incluso anche il gioiellino torinese Comau: la società entrerà a far parte del nuovo gruppo industriale (il quarto a livello automobilistico) e sarà oggetto di una spartizione postuma tra i due gruppi. Andiamo per gradi.

COSA C’E’ SCRITTO NEL MEMORANDUM DI INTESA

Partiamo dai fatti. “Fca continuerà a lavorare alla separazione della partecipazione detenuta in Comau”, si legge nel Memorandum di intesa siglato dalle due aziende e su cui dovrà basarsi l’accordo finale, che dovrà essere effettuata “quanto prima successivamente al perfezionamento dell’operazione” e pertanto “a beneficio degli azionisti del nuovo gruppo”.

AAA. CERCASI FARO GOVERNO

Ma un gioiellino come Comau, l’Italia, non può proprio farselo sfuggire secondo Diodato Pirone, autore a quattro mani, con il segretario generale Fim-Cisl,  Marco Bentivogli, di “Fabbrica Futuro”, libro su presente e futuro degli stabilimenti italiani di Fca.

“Da definire il destino di un gioiello come Comau, l’azienda torinese dei robot. Si tratta di una delle rare eccellenze tecnologiche italiane. Per ora Fca e Psa hanno deciso di tenersela, nel senso che se in futuro dovesse essere venduta il ricavato sarebbe suddiviso fra entrambi i soci. Un classico caso nel quale un governo attento allo sviluppo industriale del Paese dovrebbe accendere un faro”, ha scritto Pirone nei giorni scorsi sul Messaggero.

COSA FA COMAU

Facciamo un passo indietro. Comau è leader mondiale nel campo dell’automazione industriale. La società, che fa parte del gruppo Fca e ha sede a Torino, sviluppa sistemi, prodotti e servizi compatibili con l’Industria 4.0.

In particolare, Comau offre soluzioni per giunzioni, assemblaggio e lavorazione meccanica studiate per veicoli tradizionali ed elettrici, sistemi di produzione robotizzati, ha dato vita ad una famiglia completa di robot (comprese soluzioni di robotica collaborativa e indossabile) con un’ampia varietà di modelli e molteplici configurazioni di carico utile, ha studiato strumenti di logistica a guida autonoma e propone servizi IoT. La società vanta una rete internazionale di 32 centri operativi in 14 paesi, 14 stabilimenti produttivi e 5 centri di ricerca. Impiega, attualmente, 9.000 dipendenti.

I NUMERI DI COMAU

L’azienda dei robot ha chiuso il 2018 con un valore della produzione pari a 241.443.437 milioni di euro, ma ha affrontato costi totali per 247.446.690 milioni di euro. L’utile è di 932.205 mila euro, in netto miglioramento rispetto alla perdita registrata nel 2017 pari a 1.273.354 milioni di euro).

La società è stata stimata in modo prudenziale dagli analisti di Kepler-Cheuvreux sui 250 milioni di euro, ma potrebbe valere molto di più (qui i dettagli).

STATO PATRIMONIALE, CONTO ECONOMICO E RENDICONTO FINANZIARIO DI COMAU

comau

comau

comau

comau

comau

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati