skip to Main Content
ads

Auto elettrica, anche Samsung si lancia nel mercato dell’automotive

Cina Auto Elettrica BYd Nio

Samsung entra nel mercato cinese e si lancia nel settore dell’auto elettrica: trattative in corso tra la casa coreana e BYD

Non solo smartphone, tablet, Tv ed elettrodomestici per la casa, Samsung ha deciso di lanciarsi anche nel mondo dell’auto elettrica. La casa coerana è in trattative per una alleanza strategica con la cinese Byd, della quale dovrebbe acquistare il 4% del capitale. È il chiaro segnale che i colossi tecnologici hanno bisogno, per rimanere big mondiali, di ampliare i propri orizzonti e il loro core business.

Chi è BYD?

La BYD Company Limited è una società di proprietà privata con sede a Shenzhen, Guangdong, Cina, impegnata nella produzione e commercializzazione di batterie ricaricabili, portatili e componenti per auto elettrica. Senza dubbio, BYD è l’azienda che in assoluto vende più veicoli a zero emissioni al mondo. Nel solo 2015 ne ha piazzati su strada ben 58.000 e punta ad incrementare le vendite fino a 150.000 vetture nei prossimi mesi.

L’accordo Samsung – BYD sull’auto elettrica

Secondo l’accordo (trattative ancora in corso), Samsung dovrebbe fornire a BYD microchip e batterie. A dirla tutta a fornire le batteria sarà la controllata di Samsung, SDI, nata qualche mese fa proprio con lo scopo di portare la casa coreana a rafforzarsi nel settore automotive, specializzandosi sui semiconduttori usati nell’industria dei veicoli elettrici e sulle batterie agli ioni di litio.

Se tutto andrà in porto, il colosso coreano dovrebbe anche acquisire una quota del 4% dell’azienda automobilistica: in questo modo, Samsung si lancia nel mercato Cinese, oltre che entrare in un mercato che dovrebbe garantire importanti soddisfazioni nel corso dei prossimi anni.

auto elettrica BYD

Anche Apple si lancia nel mercato dell’auto elettrica

Anche la rivale di Samsung si è lanciata nel mondo delle auto elettriche, prima di Samsung.  Secondo le notizie riportate da Zeitung Frankfurter Allgemeine, la Mela Morsicata ha aperto a Berlino un centro di ricerca, dove un team segreto, composto da 15-20 tecnici di alto livello provenienti dalle maggiori aziende tedesche del settore, starebbe lavorando alla Apple iCar. Il colosso tecnologico, insomma, lavora al suo progetto in casa del nemico: avrebbe assunto, secondo Faz, alcuni ingegneri meccanici ed esperti di software e di mercato della concorrenza, “top-class dell’industria automobilistica tedesca”. Nonostante il laboratorio sia collocato a Berlino, l’auto dovrebbe essere prodotta in Austria, dove la Magna-Steyr dispone di capacità produttiva in eccesso per centinaia di migliaia di auto l’anno.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore