.Smart City / Mobilità, Mobilità

Uber vs Taxi la sfida si sposta su Google

di

Uber
Uber, vincono i tassisti.

Un ricercatore del Brugel think tank ha elaborato uno studio che dimostra come le proteste contro Uber in Germania di fatto ne hanno migliorato le performance su Google. Un caso in cui la cattiva pubblicità ha sortito l’effetto contrario, cioè quello di fare aumentare la visibilità dell’App che fa tremare i tassisti delle grandi capitali europee.

Si chiama Diego Macahdo il ricercatore che ha messo in relazione alcuni dati su Uber e sui Taxi a partire dalle ricerche sul motore di ricerca più famoso nel mondo, Google. Macahdo ha iniziato dai volumi relativi alle ricerche dei termini “Uber” e “Taxi” effettuate su Google: fino al 13 aprile 2014, il giorno in cui è entrata in vigore la normativa tedesca sul servizio alternativo ai taxi, Uber aveva un indice 25, mentre le ricerche per i taxi stavano intorno ai 50.

Da aprile sino all’8 giugno, giorno in cui i tassisti tengono la loro manifestazione contro Uber, perché secondo loro illegale, l’indice di Uber su Google schizza a 100 mentre quello relativo ai Taxi si ferma a quota 58. Nel periodo che va dalla fine di agosto in poi, vale a dire il periodo in cui il divieto di servizio per Uber viene imposto e poi revocato l’App che fa discutere tanto di sé tiene un livello di valore su Google tra 60 e 98 rispetto ai Taxi che invece rimangono fermi sui 50.

Le ricerche su Google non sono solo curiosità, perché lo studio di Macahdo mette in evidenza, tramite una formula matematica per misurare le relazioni tra i termini Taxi e Uber, la comparazione degli utenti tra l’uso del servizio classico dei Taxi e quello invece nuovo di Uber. Il coefficiente di correlazione che era molto basso tra l’autunno del 2013 e la primavera del 2014, solo lo 0,14, si è impennato ad una media dello 0,56.

Insomma, la protesta dei Taxi ha aumentato la visibilità di Uber e non di poco, a quanto pare da questa ricerca.

 

Per approfondire il tema della sharing economy clicca qui

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati