Salute e ricerca

Quanto costa fare un tampone nei laboratori privati? Spese e polemiche

di

tampone laboratori abbottprivati salivare Tamponi salivari

Lazio, Lombardia, Emilia Romagna, Puglia e non solo: il costo del tampone nei laboratori privati regione per regione

 

Tamponare. È questa la parola d’ordine per frenare la pandemia da Covid-19: individuare i positivi, isolarli e tracciare i possibili contatti per testarli. Per far funzionare la strategia di testing-tracking-tracing, attualmente claudicante, sono diverse le Regioni che hanno aperto la possibilità di effettuare i tamponi molecolari anche nei laboratori privati.

Ma quanto costa effettuare un tampone in un laboratorio privato? Non c’è, ancora, una strategia nazionale ed i prezzi sono diversi da laboratorio a laboratorio. Andiamo per gradi.

QUANTO COSTA EFFETTUARE UN TAMPONE IN LABORATORIO PRIVATO?

A provare a rispondere alla domanda è un’indagine di Altroconsumo in un’analisi condotta su oltre 150 strutture dislocate in Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte e Veneto. Il costo medio per effettuare un tampone è di 94 euro, ma alcuni centri chiedono anche oltre 160 euro. Di sicuro non si spendono mai meno di 65 euro.

I PREZZI REGIONE PER REGIONE

In Emilia Romagna il costo minimo per un tampone è di 75 euro (a Bologna) e si arriva a pagare un massimo di 162 euro a tampone, a Fidenza. Nei laboratori privati della Lombardia il costo oscilla tra i 75 e i 125 euro. In Piemonte si arriva a pagare in un laboratorio di Bra fino 152 euro, mentre in Veneto i prezzi vanno dai 65 euro ai 100 euro.

LAZIO E CAMPANIA: DATI NON ANCORA DISPONIBILI

Nell’indagine di Altroconsumo non compaiono i numeri di Campania e Lazio, che hanno autorizzato i laboratori privati a fare i tamponi molecolari solo da pochi giorni. Nel Lazio i tamponi rapidi antigenici sono soggetti al prezzo calmierato di 22 euro. Alcuni laboratori privati chiedono 60 euro per i molecolari.

PUGLIA FISSA UN COSTO MASSIMO

Non rientra nelle regioni analizzate la Puglia, che ha comunque aperto alla possibilità di effettuare il tampone nei laboratori privati. È stato deciso, però, che la tariffa massima applicabile è di 80 euro, in attesa che l’apposito tavolo tecnico ne confermi la congruità alla luce degli attuali costi di mercato.

IL DIBATTITO SUI SOCIAL

Il tema dei prezzi dei tamponi, alti e diversi da laboratorio e laboratorio, tengono banco anche sui social, con qualcuno che invoca un prezzo calmierato.

https://twitter.com/CarloStagnaro/status/1320666115287228416

 

IL COSTO NEL PUBBLICO

Anche nel pubblico, comunque, il prezzo è diverso da regione a regione. Come scrive Wired, riportando i dato di una indagine dell’Alta scuola di economia e management dei sistemi sanitari (Altems) dell’università Cattolica di Roma, il prezzo medio nel pubblico è di 59 euro, ma si passa dai 35 euro della Basilicata e della Calabria ai 79 euro della provincia autonoma di Trento e agli 89 euro del Veneto.

Articoli correlati