skip to Main Content

Perché le varianti fanno schizzare la diffusione Covid. Report Ecdc

Varianti Covid

A causa delle varianti il rischio associato a un’ulteriore diffusione del Covid nell’Ue è “attualmente valutato come alto-molto alto”. Il report del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc)

 

Rischio alto-molto alto. Le varianti di Covid-19, inglese, brasiliana e sudafricana, fanno schizzare il rischio associato a un’ulteriore diffusione del Covid nell’Ue, come denuncia il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc).

A preoccupare è soprattutto la variante inglese, mentre i vaccini potrebbero essere “solo parzialmente o in gran parte meno efficaci”. Tutti i dettagli.

ECDC: DIFFUSIONE SEMPRE MAGGIORE DELLE VARIANTI

Partiamo dai fatti: cresce la diffusione delle varianti in Europa. Mentre la maggior parte dei paesi, in Europa, “sta attualmente assistendo a un calo delle infezioni complessive come risposta agli NPI (interventi non farmaceutici,ndr), l’introduzione e l’aumento della diffusione di nuove varianti SARS-CoV-2 identificate per la prima volta nel Regno Unito (B.1.1.7), Sud Africa (B.1.351) e il Brasile (P.1) ha sollevato preoccupazioni”, scrive l’Ecdc.

RISCHIO ALTO

Proprio a causa delle varianti, si legge nel report del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, il rischio associato a un’ulteriore diffusione del Covid nell’Ue è “attualmente valutato come alto-molto alto per la popolazione complessiva e molto alto per gli individui vulnerabili”.

Le varianti, spiegano gli esperti, hanno “maggiore trasmissibilità” e potrebbero “determinare una maggiore gravità della malattia”.

VARIANTE INGLESE

A preoccupare maggiormente è la variante B.1.1.7, quella inglese, che “sembra essere più trasmissibile rispetto ai ceppi circolanti precedentemente predominanti e può causare infezioni più gravi. Diversi paesi in cui la variante è diventata dominante hanno visto un rapido aumento dell’incidenza. Ciò ha provocato un aumento dei ricoveri, il sovraccarico dei sistemi sanitari e mortalità eccessiva”.

VARIANTE SUDAFRICANA

Anche la variante sudafricana, la B.1.351, è associata “a una maggiore trasmissibilità. Inoltre, ci sono prove che indicano il potenziale di ridotta efficacia per alcuni dei vaccini Covid-19 con questa variante”.

I VACCINI E LE VARIANTI SECONDO L’ECDC

In realtà, spiega l’Ecdc, tutti “i vaccini con licenza esistenti” potrebbero essere “solo parzialmente o in gran parte meno efficaci” contro le varianti.

E non solo. Anche varianti a parte, scrive l’Ecdc nel report, “tuttavia, in questo momento non ci sono prove disponibili per supportare l’ipotesi che una persona vaccinata contro la Sars-CoV-2 con uno qualsiasi dei vaccini attualmente disponibili (compresi quelli autorizzati nell’UE) possa essere del tutto incapace di trasmettere Covid-19 a un individuo suscettibile”.

ECDC AUSPICA NUOVI VACCINI CONTRO VARIANTI

La pericolosità delle varianti esistenti e l’alta probabilità che in futuro possano emergere nuove “varianti contro le quali gli attuali vaccini autorizzati potrebbero avere un’efficacia ridotta”, porta l’Ecdc a sperare che vengano progettati “vaccini di nuova generazione con sequenze di spike mutate e utilizzando antigeni virali alternativi”.

SERVONO MISURE RESTRITTIVE

E auspica, anche, nuove misure. “A meno che gli NPI non continuino o vengano rafforzati in termini di conformità nei prossimi mesi, dovrebbe essere previsto un aumento significativo dei casi e dei decessi correlati a Covid-19 nell’UE/SEE”.

Qui il report Ecdc.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore