Salute e ricerca

Italia nelle ultime posizioni per cittadini vaccinati in Europa. Report Ecdc

di

regioni vaccino Arcuri Gabanelli

L’Italia ha somministrato la prima dose del vaccino anti Covid solo al 2.7% di italiani: siamo tra i peggiori d’Europa secondo un report di Ecdc, il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie. Dibattito sui social

 

2,7%. E’ questa la percentuale di italiani cui è stata somministrata la prima dose di vaccino. Percentuale che fa piazzare l’Italia tra i peggiori d’Europa, secondo il report di Ecdc, Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Tutti i dettagli.

SOMMINISTRAZIONE DELLA PRIMA DOSE

Partiamo dai numeri. Al 12 febbraio 2021, l’Italia ha ricevuto 3.103.105 milioni di dosi di vaccino e ne ha somministrate 2.488.033 milioni, quasi l’80%.

La campagna vaccinale anti Covid-19 impostata dal commissario Domenico Arcuri procede a rilento. E dirlo è un’altra percentuale: la prima dose è stata somministrata solo al 2,7% degli italiani.

ITALIA TRA I PEGGIORI D’EUROPA

Siamo tra i peggiori d’Europa. Ad avere percentuali più basse sono solo Bulgaria, Estonia, Lettonia e Croazia. In Germania la prima dose del vaccino è stata somministrata al 3,3% della popolazione, in Spagna al 3,6%, in Francia al 3,8%.

TOP FIVE

Al primo posto Malta, con il 7,6%. Seguono Slovacchia e Polonia con il 4,5% della popolazione che ha ricevuto la prima dose. La percentuale scende al 4,4 in Irlanda e al 4,3% in Danimarca.

 

DIBATTITO SUI SOCIAL

Articoli correlati