skip to Main Content

Giappone, così il lancio di prodotti a tabacco riscaldato ha diminuito le ospedalizzazioni

Tabacco Riscaldato

Sta succedendo qualcosa nell’arcipelago del Sol Levante. Qualcosa di sicuramente positivo. È stato infatti osservato un cambiamento nella traiettoria dei tassi di ospedalizzazione per malattie legate al fumo in seguito all’introduzione sul mercato dei prodotti a base di tabacco riscaldato (HTP). In particolare, successivamente alla loro commercializzazione, è stata rilevata una riduzione significativa del numero di ricoveri per broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco), malattia dell’apparato respiratorio caratterizzata da un’ostruzione irreversibile delle vie aeree (tutti i codici) e una flessione dei ricoveri dovuti a esacerbazione della BPCO più infezioni nel tratto respiratorio inferiore e cardiopatia ischemica cronica”.

Questo studio, precisano gli autori, presenta delle limitazioni: ha considerato l’età, il sesso, la stagionalità trimestrale e la vaccinazione antinfluenzale come potenziali fattori confondenti, mentre non ha incluso altri fattori che possono adulterare il modello di ospedalizzazione, come la legislazione e i cambiamenti politici. Inoltre, le analisi del trend temporale non valutano le relazioni causali tra esposizione ed esito bensì l’impatto potenziale di un intervento basato sulla popolazione sulla salute della stessa.

Tuttavia, è una analisi importante nel contesto della ricerca epidemiologica e di salute pubblica e può contribuire a mostrare le fluttuazioni dell’incidenza di queste e altre malattie non trasmissibili nel corso di molti anni. Soprattutto, dà indicazioni ulteriori sul potenziale impatto della commercializzazione dei prodotti a base di tabacco riscaldato sulle ospedalizzazioni associate a BPCO e cardiopatia ischemica cronica.

L’introduzione nell’arcipelago nipponico di prodotti a tabacco riscaldato in fasi successive: dal 2014 (il progetto pilota in una sola città) al 2016 (il lancio a livello nazionale del sistema di riscaldamento del tabacco, THS, di PMI) ha poi accelerato il calo delle vendite di sigarette senza interrompere il continuo declino delle vendite di tabacco in generale, come dimostrato da due studi indipendenti: Effects of IQOS introduction on cigarette sales: evidence of decline and replacement” pubblicato su Tobacco Control, 2019. e What is accounting for the rapid decline in cigarette sales in Japan?” pubblicato su International Journal of Environmental Research and Public Health, 2020.

In particolare, si è osservato che le vendite di sigarette tradizionali hanno iniziato a diminuire sostanzialmente al momento dell’introduzione di IQOS in ognuna delle 11 regioni giapponesi.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore