skip to Main Content

Ecco il decreto in pillole per i giorni 21 dicembre-6 gennaio

Natale Covid

Tutti i dettagli del decreto legge varato dal governo per le festività natalizie

Nuovo decreto anti Covid per le festività. Ecco tutti i dettagli: che cosa si può fare e che cosa è vietato.

Il nuovo decreto legge varato dal governo per le festività natalizie scandisce il calendario dal 21 dicembre al 6 gennaio 2021 seguendo uno schema che alterna regole delle zone rosse, arancioni e gialle con misure rafforzate.

Obiettivo, inasprire i divieti nei giorni in cui potrebbero essere più frequenti assembramenti e spostamenti. E dunque saranno rossi i giorni festivi e prefestivi, arancioni gli altri.

Rimangono gialli quelli precedenti al 24 dicembre, anche se con le limitazioni già previste dal Dpcm entrato in vigore il 4 dicembre.

Dal 24 dicembre al 6 gennaio l’Italia tornerà tutta in zona rossa per dieci giorni e quattro in arancione con il coprifuoco che resterà alle 22 e la possibilità per massimo due persone non conviventi di aggiungersi a cene (o a pranzi) con amici e parenti.

DECRETO, CHE COSA SI PUO’ FARE E CHE COSA E’ VIETATO. TUTTI I DETTAGLI

DOMANDE E RISPOSTE TRATTE DAL CORRIERE DELLA SERA:

Quali sono i giorni gialli?

Il 21, il 22 e il 23 dicembre. Rimangono comunque i divieti già previsti e dunque non è consentito andare fuori dalla propria regione.

Quali sono i giorni rossi?

Il 24, 25, 26, 27 dicembre, il 31 dicembre, l’1, il 2 e il 3 gennaio 2021, il 5 e il 6 gennaio 2021.

Quali sono i giorni arancione?

Il 28, 29 e 30 dicembre e il 4 gennaio 2021.

Dal 7 gennaio si torna alle regole del vecchio Dpcm?

Sì, devono essere applicate le misure previste dal Dpcm varato il 4 dicembre e valido fino al 15 gennaio 2021.

Il 15 gennaio dovrà essere varato un nuovo Dpcm?

Sì, sulla base della curva epidemiologica il governo dovrà varare un nuovo provvedimento.

Il nuovo Dpcm potrà regolamentare anche gli spostamenti dei cittadini?

No, per eventuali nuove regole sugli spostamenti è necessario un decreto legge.

Il 7 gennaio riaprono le scuole?

Il Dpcm in vigore prevede il ritorno in presenza degli studenti dei licei e delle scuole superiori al 75%, ma dipenderà dalla curva epidemiologica.

Nei giorni rossi si può uscire di casa?

Gli spostamenti sono consentiti solo per «comprovate esigenze» legate a motivi di lavoro, urgenza e salute. Si può uscire anche per recarsi nei negozi aperti.

Ci sono deroghe?

Secondo il nuovo decreto, nei «festivi e prefestivi compresi tra il 24 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021 lo spostamento verso le abitazioni private è consentito una sola volta al giorno, in un arco temporale compreso fra le ore 5 e le ore 22 verso una sola abitazione ubicata nella medesima regione e nei limiti di due persone, ulteriori rispetto a quelle ivi già conviventi, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi».

Nei giorni arancioni si può uscire di casa?

Sì, ma è vietato uscire dal proprio Comune.

Ci sono deroghe?

Vale la deroga prevista per le zone rosse, che consente lo spostamento verso le abitazioni private una volta al giorno.

Il 15 gennaio 2021 scade l’obbligo di quarantena per chi rientra dall’estero?

Tutti coloro che sono stati all’estero tra il 21 dicembre e il 15 gennaio 2021 dovranno osservare 14 giorni di quarantena al rientro in Italia.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore