skip to Main Content

Chi sono le spie dei talebani

Talebani Spie

Secondo il Wall Street Journal, i talebani si sono affidati a una rete di spie per accelerare la conquista dell’Afghanistan

 

Secondo il WSJ, l’estate scorsa i talebani hanno fatto affidamento su una vasta rete di agenti dei servizi segreti e agenti dormienti nelle principali città afghane per raggiungere il potere con straordinaria facilità.

Queste reti di spie si erano infiltrate nelle agenzie statali e nelle organizzazioni della società civile in tutto l’Afghanistan per molti anni. Sono stati rapidamente in grado di neutralizzare gli oppositori dei talebani dall’interno quando gli è stato ordinato di farlo, secondo il Wall Street Journal.

In una lunga denuncia pubblicata domenica, il giornale ha affermato che le spie talebane sono riuscite a penetrare con successo nella maggior parte dei ministeri del governo, negli organismi militari e di sicurezza, nonché nelle entità commerciali per diversi anni. Secondo il Wall Street Journal, molti agenti talebani erano presenti anche all’interno delle università e persino all’interno di organizzazioni umanitarie finanziate dall’Occidente, in particolare quelle con sede nella capitale afghana Kabul.

I due autori del rapporto, Yaroslav Trofimov e Margherita Stancati, hanno affermato di aver parlato della rete di spionaggio dei talebani con Mawlawi Mohammad Salim Saad, un alto comandante talebano che appartiene alla rete Haqqani. La rete Haqqani è un gruppo militante sunnita che lavora a stretto contatto con i talebani, ma ha mantenuto la sua indipendenza operativa per diversi decenni.

Saad ha detto al Wall Street Journal che le spie talebane si erano spacciate per normali cittadini afgani, che vivevano in grandi centri urbani senza destare sospetti in altri afgani o stranieri. La maggior parte di loro era stata specificamente istruita dai loro gestori talebani ad adottare le usanze occidentali, come indossare jeans e radersi la barba, ha detto Saad.

Ma il 15 agosto di quest’anno, grandi unità di agenti dormienti talebani hanno ricevuto istruzioni simultanee per accedere a depositi nascosti di armi e neutralizzare il personale governativo in posizioni strategiche in tutto il paese. Il Wall Street Journal ha parlato, a titolo di esempio, di una di queste unità di spie talebane, che hanno silenziosamente preso d’assalto un complesso governativo nel centro di Kabul e disarmato le guardie stordite. Secondo l’articolo, molte di queste unità avevano istruzioni specifiche per impedire al personale governativo di distruggere documenti riservati e altri documenti sensibili mentre lo stato intorno a loro crollava.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore