Mondo

Perché Arnold, Smith e Winter hanno vinto il Nobel per la Chimica

di

nobel chimica

E’ la Chimica ‘verde’ la vincitrice del Nobel per la Chimica 2018: premiati Frances H. Arnold, George P. Smith e Gregory P. Winter


Il Nobel per la chimica 2018 va a Frances H. Arnold, George P. Smith e Gregory P. Winter per le loro ricerche su come controllare l’evoluzione e il sistema immunitario a nostro vantaggio. L’annuncio arriva dall’Accademia Reale delle Scienze della Svezia.

LE MOTIVAZIONI

In particolare, gli scienziati hanno studiato lo sfruttamento di enzimi e anticorpi per produrre nuovi materiali, farmaci e terapie. Le ricerche hanno utilizzato i principi dell’evoluzione e della genetica riuscendo a produrre soluzioni che ci hanno migliorato la vita, dai biocarburanti a farmaci di nuova generazione contro malattie autoimmuni e tumori.

CHI SONO I NOBEL PER LA CHIMICA

A Frances Arnold, professoressa di  Ingegneria chimica, bioingegneria e biochimica nel California Institute of Technology (Caltech), sarà assegnato metà del premio di 870mila euro, per le sue ricerche, che hanno permesso di ottenere il controllo degli enzimi. George P. Smith,  professore emerito dell’università del Missouri , e Sir Gregory P. Winter, professore emerito del Laboratorio di Biologia Molecolare del Medical Research Council (Mrc) a Cambridge, si divideranno l’altra metà del premio, per le ricerche condotte sulla genetica dei batteriofagi e sugli anticorpi.

ARNOLD E L’ENI AWARD

Frances H. Arnold nel 2013 si era aggiudicato il premio Eni Award 2013 per le Energie Rinnovabili Directed Evolution of Enzymes and Pathways for Renewable Fuels and Chemicals.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati