skip to Main Content

Russia Ucraina

Non solo Ucraina, ecco come la Russia trama per sovvertire l’ordine globale

Secondo un documento riservato, la Russia sta elaborando piani per sfruttare la guerra in Ucraina così da creare un ordine globale libero da quello che vede come dominio americano. L'articolo di Giuseppe Gagliano

Un documento riservato, ottenuto dal Washington Post grazie a fonti di intelligence europee, rivela come la Russia intenda sfruttare la guerra in Ucraina per ridisegnare l’ordine globale e sfidare il predominio degli Stati Uniti.

Questo documento aggiuntivo al “Concetto di politica estera della Federazione Russa” propone una campagna informativa offensiva e una serie di azioni nei campi politico-militare, economico e psicologico. L’obiettivo dichiarato è indebolire quella che Mosca considera una coalizione di paesi ostili guidata dagli Stati Uniti.

Le tensioni tra Russia e Occidente non sono una novità, ma la codificazione ufficiale di questi sforzi segna una svolta strategica. Il documento del 2023 non solo conferma i timori di una guerra ibrida contro l’Occidente ma evidenzia anche come la Russia percepisca la propria posizione nel conflitto ucraino come cruciale per il futuro geopolitico globale. Secondo il documento, “gli Stati Uniti stanno guidando una coalizione di paesi ostili con l’obiettivo di indebolire la Russia, percepita come una minaccia alla loro egemonia globale”.

Il documento sottolinea che l’esito della guerra in Ucraina “determinerà in larga misura i contorni del futuro ordine mondiale”. Dall’altra parte, il documento pubblico, adottato il 31 marzo 2023 e approvato dal presidente Vladimir Putin, usa un linguaggio diplomatico per richiamare alla democratizzazione delle relazioni internazionali e alla parità sovrana. Questo contrasto evidenzia la doppia faccia della politica estera russa.

In risposta, il Ministero degli Esteri russo ha evitato di commentare direttamente i documenti interni, limitandosi a confermare la determinazione a contrastare le mosse aggressive dell’Occidente nel quadro di una guerra ibrida.

La recente decisione della Russia di bloccare il rinnovo del mandato ONU per il monitoraggio delle sanzioni contro il Nord Corea è stata interpretata come un segnale dell’avanzamento di questa strategia. Un importante accademico russo, che ha preferito rimanere anonimo, ha dichiarato che la Russia può creare difficoltà per gli Stati Uniti in diverse regioni del mondo.

La pubblicazione di questi dettagli arriva in un momento di intensificata propaganda russa, mirata a minare il sostegno all’Ucraina e a creare un nuovo divario globale. Gli sforzi russi hanno trovato eco in varie parti del mondo, complicando ulteriormente la situazione internazionale.La conclusione del documento segreto è chiara: Mosca non solo vede la sua azione in Ucraina come decisiva, ma è anche pronta a sfruttare ogni opportunità per rafforzare la sua posizione a livello globale, sfidando apertamente gli Stati Uniti e la loro influenza internazionale.

Back To Top