Mondo

L’intelligence tedesca mette sotto sorveglianza i negazionisti del Coronavirus

di

corte recovery Germania Merkel Verdi Sputnik

 Che cosa ha scritto il New York Times sulle ultime mosse dei Servizi tedeschi

Il servizio di intelligence interno della Germania ha detto mercoledì che avrebbe sorvegliato i membri del sempre più aggressivo movimento negazionista del coronavirus, perché rappresentano un rischio alla sicurezza dello stato – riporta il NYT.

Il movimento – alimentato in parte da folli teorie di cospirazione – è cresciuto dalla critica delle misure di lockdown anti coronavirus e delle norme igieniche fino a prendere di mira lo stato stesso, i suoi leader, le imprese, la stampa e il globalismo, per citarne alcuni. Nell’ultimo anno, i manifestanti hanno attaccato agenti di polizia, sfidato le autorità civili e in un episodio ampiamente pubblicizzato hanno scalato i gradini del Parlamento.

“Il nostro ordine democratico di base, così come le istituzioni statali come i parlamenti e i governi, hanno affrontato molteplici attacchi dall’inizio delle misure per contenere la pandemia Covid-19“, ha detto il ministero dell’Interno in una dichiarazione che conferma che parti del movimento negazionista sarebbero sotto osservazione. Il ministero dell’Interno supervisiona l’agenzia di intelligence, l’Ufficio per la protezione della Costituzione.

Nell’annunciare la decisione di tenere sotto controllo i teorici della cospirazione, i funzionari dell’intelligence hanno notato gli stretti legami del movimento con estremisti come i Reichsbürger, una rete di gruppi che rifiutano di accettare la legittimità del moderno stato tedesco.

Molti negazionisti del coronavirus dicono di credere anche nelle teorie del complotto di QAnon, e i manifestanti sono spesso visti con cartelli con slogan antisemiti.

Il movimento, chiamato Querdenken, che in tedesco significa pensiero laterale, comunica e recluta sui social media e ha una grande presenza sul servizio di chat criptata Telegram, dove il suo canale principale ha 65.000 iscritti. Parti di AfD, un partito populista di destra tedesco che è anche sotto sorveglianza, si sono alleati con i manifestanti.

Tuttavia, il ministero degli Interni si è preoccupato di dire che il pericolo dei negazionisti del coronavirus e dei teorici della cospirazione non corrisponde a quello rappresentato dai soliti gruppi politicamente guidati, compresi quelli di estrema sinistra e destra, o dagli estremisti islamici. Di conseguenza, le autorità stanno istituendo un nuovo dipartimento specificamente incaricato di gestire i casi che cercano di delegittimare lo stato.

La notizia arriva giorni dopo che la Germania ha istituito nuove regole sul virus che si applicano a livello nazionale e permettono al governo federale di imporre l’isolamento. (Tale regolamentazione era  precedentemente nelle mani dei 16 stati del paese). Suggerisce anche che le autorità credono che i gruppi negazionisti del coronavirus potrebbero continuare a fiorire e rappresentare una minaccia dopo la fine della pandemia.

“È un movimento aperto e molto eterogeneo”, ha detto Oliver Nachtwey, un professore di sociologia a Basilea, che ha detto che i negazionisti riflettono un’altra iterazione dei movimenti sociali che sono nati dalla sfiducia nella democrazia e nelle sue istituzioni.

“È un allontanamento dal sistema politico”, ha detto il signor Nachtwey. “E viene fatto con una sorta di ribellismo regressivo”.

Il signor Nachtwey ha detto di comprendere la logica delle autorità federali nel tenere sotto controllo il movimento, ma si è chiesto se metterlo sotto sorveglianza non peggiorerà le cose.

“La decisione potrebbe portare a un indurimento della posizione o addirittura a un’ulteriore radicalizzazione”, ha detto Nachtwey, “perché effettivamente lo stato sta confermando la sua eccessiva estensione”.

Una settimana fa, quando il Parlamento ha approvato la legge che dà al governo il potere di imporre l’ultima serrata, circa 8.000 attivisti del movimento sono scesi in strada a Berlino prima di essere dispersi dalla polizia per aver ignorato le regole di mascheramento e di distanziamento. La Germania ha visto un numero persistentemente alto di nuovi casi giornalieri di recente, con una media di circa 19.000, rispetto ai circa 8.000 di due mesi fa.

Lo scorso agosto, quando le restrizioni erano relativamente leggere, i negazionisti hanno attirato 40.000 manifestanti a Berlino. Mentre la maggior parte era pacifica, anche se evitava le mascherine e le misure di distanziamento sociale, un piccolo numero è riuscito a saltare le linee della polizia e a salire le scale esterne del Parlamento, una violazione della sicurezza che il presidente Frank-Walter Steinmeier ha caratterizzato come un “attacco al cuore della democrazia”.

L’osservazione formale del gruppo di negazionisti da parte dell’agenzia nazionale di intelligence è il primo passo di un processo che potrebbe portare a dichiararlo incostituzionale e infine a bandirlo.

Pia Lamberty, psicologa ed esperta della scena cospirativa tedesca, ha messo in guardia dalle connessioni tra i negazionisti e gli estremisti di estrema destra. “Il pericolo di Querdenken”, ha detto, “è stato a lungo sottovalutato”.

 

Articolo tratto dalla rassegna stampa estera di Eprcomunicazione

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati