skip to Main Content

Travaglio La7

Ecco quanto La7 di Cairo ama Travaglio

Ecco tutti i numeri aggiornati sulla presenza di Marco Travaglio nei talk di Gruber e Floris su La7. L'estratto di un articolo di Annarita Digiorgio per Il Riformista

 

MA QUANTO LA7 DI CAIRO AMA TRAVAGLIO?

IL PROFILO DI TRAVAGLIO

Marco Travaglio è un pregiudicato. Quindi secondo il suo metro di giudizio, forcaiolo e giustizialista, che etichetta le persone sull’altare dei brogliacci delle Procure, non degno di dirigere un giornale. E neppure di essere ospite fisso in tv, come dimostra il grafico che abbiamo elaborato sulle sue presenze a La7. Nel 2000 Travaglio è stato condannato in sede civile a risarcire con 79 milioni di lire Cesare Previti a causa di un articolo in cui lo definiva “futuro cliente di Procure e tribunali”.

Grafico via Il Riformista

LE PRESENZE SU LA7

Travaglio insieme a Peter Gomez ha dovuto risarcire con 15 mila euro l’allora deputato di Forza Italia Giuseppe Fallica per aver scritto nel libro “La Repubblica delle banane”, che era condannato per false fatture. Il 5 aprile 2005 Travaglio è stato condannato dal Tribunale di Roma in sede civile, assieme all’allora direttore de l’Unità, Furio Colombo, al risarcimento a Fedele Confalonieri di 12mila euro più 4mila di spese processuali per averne associato il nome ad alcune indagini per ricettazione e riciclaggio, reati per i quali, invece, non era risultato inquisito.

Sempre a Fedele Confalonieri, Travaglio ha dovuto risarcire duemila, per un articolo pubblicato nella rubrica Uliwood Party su L’Unità.

Il 21 ottobre 2009 è stato condannato in Cassazione al risarcimento di 5mila euro nei confronti del giudice Filippo Verde che il giornalista aveva definito «più volte inquisito e condannato».

Il 22 ottobre 2018, il tribunale civile di Firenze ha condannato Travaglio (in solido con la giornalista Gaia Scacciavillani e con la Società Editoriale Il Fatto) al pagamento di una somma di 95mila euro a titolo di risarcimento per diffamazione verso Tiziano Renzi. Il 16 novembre 2018, in un procedimento relativo alle parole pronunciate nel corso di un’ospitata nella trasmissione “Otto e mezzo”, dove Travaglio è ospite fisso, è stato condannato dal Tribunale di Firenze al pagamento di 50.000 euro per diffamazione nei confronti di Tiziano Renzi.

(Estratto di un articolo pubblicato su Il Riformista)

+++

Seif, come vanno i conti del Fatto Quotidiano di Travaglio e Gomez?

Back To Top