Mondo

Il liberista Wall Street Journal sbrocca sul nuovo piano di aiuti economici in Usa

di

Wall Street Journal vaccinio Moderna

La pandemia morde, l’economia flette, il lavoro manca ma il Wall Street Journal resta fermo nelle posizioni di politica economica. Ecco come il quotidiano finanziario sparla del piano di aiuti economici negli Usa

Mentre Washington discute su quanti altri miliardi di dollari prendere in prestito e spendere, ci troviamo in una situazione politica familiare. I democratici vogliono spendere il più possibile per tutto, mentre i repubblicani non hanno idea di cosa vogliono. Indovinate come andrà a finire? – scrive il WSJ.

I democratici sono uniti dietro la legge Heroes act da 3.000 miliardi di dollari passata alla Camera a maggio. Questo si aggiunge ai quasi tremila miliardi di dollari che il Congresso ha già approvato. Gran parte di questi ultimi non sono stati spesi finora.

Ma ci viene detto che il Congresso deve raddoppiare tale importo o l’economia cadrà da un precipizio il 1° agosto, quando scadranno i benefici federali extra per i disoccupati.

Eppure l’economia si sta riprendendo, anche se da una profonda buca nel secondo trimestre. Il rapido rimbalzo dei posti di lavoro di maggio e giugno è rallentato, mentre il virus ha travolto il Sud e l’Ovest, e sono riprese le chiusure parziali delle attività.

Ma la caduta libera dell’economia della primavera è finita. I freni finanziari della Federal Reserve hanno ridotto quello che alcuni temevano sarebbe stato un’ondata di fallimenti. Tutti i segnali sono che se il virus può essere meglio contenuto, l’economia può continuare a riprendersi fino alla fine dell’anno.

In ogni caso non c’è quasi nulla nelle proposte della “fase quattro” che possa stimolare una crescita più rapida. Le bozze delle proposte al Senato di Repubblicani contengono la protezione della responsabilità civile specifica di Covid per le imprese che riaprono. Questo aiuterebbe, ammesso che non venga annacquata nei negoziati con i Democratici. Più soldi per i test e l’assistenza sanitaria sono probabilmente a favore della crescita, se aiutano gli americani a sentirsi più sicuri nel tornare al lavoro e a scuola. Questo è tutto dal punto di vista dell’offerta.

Il resto della proposta del GOP è un bonus di 1.000 miliardi di dollari di spesa per tutti e per tutte le altre cose. Le scuole pubbliche otterrebbero decine di miliardi sia che riaprano o meno. Giovedì la Casa Bianca ha ritirato il suo sostegno per un taglio delle tasse sui salari, che avrebbe ridotto il costo delle assunzioni.

Invece il GOP vuole un altro giro di pagamenti ai singoli come i precedenti assegni da 1200 dollari. Questo è estremamente costoso, ma non fa nulla per la crescita. Il tasso di risparmio è già superiore al 20% e la maggior parte dei consumatori ha denaro. Ciò di cui hanno bisogno è la fiducia economica per spenderli, il che significa la sensazione che l’economia sta crescendo e le imprese stanno assumendo di nuovo.

L’idea peggiore è quella di prolungare il bonus di disoccupazione federale per diversi mesi ancora. Il MOL vuole almeno tagliare il bonus dagli attuali 600 dollari a settimana che pagano milioni di lavoratori per rimanere a casa. Ma la bozza del GOP fa ancora riferimento a una formula che potrebbe pagare i lavoratori fino al 100% di quanto guadagnano lavorando.

Questo è un buon modo per mantenere il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti al di sopra dell’8% o più per le elezioni. La politica più intelligente è quella di tornare alla normale formula del sussidio di disoccupazione gestito dagli Stati che offre ai lavoratori una rete di sicurezza. I federali possono estendere la durata dei benefici per le persone che non riescono a trovare facilmente lavoro. Ma pagare le persone tanto per non lavorare e aspettarsi più occupazione è una forma di follia economica.

Quasi tutte queste spese sono una forma di mantenimento del reddito, che sostituisce i redditi privati con i pagamenti del governo. L’obiettivo è quello di far sì che il pubblico si senta a proprio agio con i politici che firmano gli assegni. Ma il buon senso si esaurirà quando i soldi finiranno, e allora la gente vorrà o più assegni o un’economia più forte che stia creando posti di lavoro privati. Nemmeno gli Stati Uniti possono prendere in prestito per sempre per rimpiazzare i redditi persi da un’economia in crescita.

Questa offerta di 1.000 miliardi di dollari del GOP arriva prima ancora di sedersi a negoziare con i Democratici. Non include denaro per i governi statali e locali, ma la presidente della Camera Nancy Pelosi chiederà centinaia di miliardi. Quando tutto questo sarà finito, il conto sarà probabilmente più vicino ai 2.000 miliardi di dollari. I Democratici saranno contenti, ma dubitiamo che gli elettori conservatori la penseranno allo stesso modo.

Il problema più grande qui è che i repubblicani all’epoca di Donald Trump non sanno cosa rappresentano in economia. Il segretario del Tesoro Steven Mnuchin è un keynesiano la cui idea di compromesso è la metà di quello che vuole la signora Pelosi.

E il progetto di legge della signora Pelosi è essenzialmente un acconto sulla sua agenda elettorale. Prenderà quello che può ottenere ora e farà la campagna elettorale per il resto e altro ancora.

I repubblicani non hanno un’agenda economica percepibile se non quella di pagare la gente per sentirsi meglio durante la pandemia. Hanno bisogno di offrire agli elettori politiche alternative che riportino l’economia nel 2021 alla sua prosperità pre-Covid.

Questa dovrebbe essere la loro offerta per la quarta fase. Se i Democratici la rifiutano, come probabilmente farebbero, allora portala agli elettori. Ad oggi i repubblicani sono una versione Pelosi Lite.

(Tratto dalla rassegna stampa estera di Eprcomunicazione)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati