Mondo

Gilet Gialli anche in Germania?

di

gilet gialli germania

Protesta (in stile Gilet Gialli francesi?) degli agricoltori tedeschi nelle maggiori città della Germania contro le politiche agricole e ambientali del governo Merkel. Tutti i dettagli

 

Trattori in strada. Una sorta di Gilet gialli tedeschi sfilano lungo le strade di Bonn, Monaco, Stoccarda e non solo per protestare contro il pacchetto agricoltura definito dal governo Merkel. Le proteste, appoggiate dall’Associazione degli agricoltori, potrebbero continuare anche nei prossimi giorni.

Si protesta anche in Francia e a Strasburgo.

LA PROTESTA

A Bonn si sono contati oggi più di 10.000 agricoltori ed oltre 1.000 trattori e macchinari che hanno bloccato tutti gli ingessi in città, con file chilometriche, racconta Bild. A Brandeburgo, gli agricoltori hanno avviato la protesta pacifica nelle prime ore del mattino e si contano oltre 200 trattori. I contadini protestano anche a Berlino, Monaco, Würzburg, Bayreuth, Erfurt, Rendsburg, Hannover, Oldenburg, Stoccarda, Friburgo, Lipsia e Görlitz.

Per le strade di Hannover la polizia ha contato circa 2.000 trattori, a Monaco circa 1.000, come a Bonn (sede principale delle proteste). A Berlino i trattori sono 450 e un migliaio sono gli agricoltori.

LE MOTIVAZIONI

I “Gilet gialli” tedeschi protestano contro la politica del governo sui temi della protezione e della difesa dell’ambiente ed in particolare criticano le nuove norme del pacchetto agricolo, redatto dal ministro federale dell’agricoltura Julia Klöckner (Cdu) e dal ministro federale dell’ambiente Svenja Schulze (Spd) più restrittive sull’uso dei di prodotti a base di glifosato in agricoltura e dei nitrati che minacciano le falde acquifere. La Germania, secondo questo pacchetto, vieterà l’uso di diserbanti a base di glifosato dalla fine del 2023, a prescindere dalla decisione che prenderà l’Unione Europea, che dovrebbe rinnovare l’autorizzazione entro il 1 gennaio 2022.

CHI ORGANIZZA LA PROTESTA

Ad organizzare la protesta è Land Schafft Verbindung, associazione privata che rappresenta oltre 40.000 agricoltori.

L’ASSOCIAZIONE DEGLI AGRICOLTORI SOSTIENE LA PROTESTA

A supportare la protesta è anche l’Associazione tedesca degli agricoltori, che rappresenta 300.000 agricoltori e le loro famiglie. “Abbiamo piena simpatia per i manifestanti e siamo solidali fintanto che le azioni rimarranno non violente”, ha dichiarato il presidente dell’associazione Joachim Rukwied. “Il piano d’azione per il repellente per insetti di Schulze e Klöckner ha fatto traboccare il vaso ed è per questo che posso immaginare che non vedremo solo proteste in questa giornata di martedì, ma anche nelle settimane seguenti”, ha detto Rukwied.

SI MANIFESTA ANCHE IN FRANCIA

Manifestazioni anche in Francia oggi, dove gli agricoltori, che bloccano diverse strade del Paese, chiedono maggiori sforzi ad Emmanuel Macron per garantire la sopravvivenza della professione. Questa è già la seconda grande protesta degli agricoltori francesi questo mese.

PROTESTE PACIFICHE A STRASBURGO

E un migliaio di contadini di 15 Stati membri si sono riuniti, oggi, anche davanti al Parlamento europeo a Strasburgo, per chiedere all’Europa una riforma agricola dell’UE più sostenibile.

IL COMMENTO DEL MINISTRO KLOCKNER

Il ministro dell’Agricoltura Klöckner ha espresso comprensione per le preoccupazioni degli agricoltori, ma sllo stesso tempo, il vice capo della CDU, ha sostenuto che i cambiamenti sono necessari per lo sviluppo agricolo. “Siamo dalla parte degli agricoltori, ma anche dalla parte dei consumatori”, ha affermato il ministro. L’agricoltura è sempre mutevole ed ora  “ci sarà un cambiamento”, continua Klöckner.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati