Advertisement
skip to Main Content

La Francia insiste con i suoi affari militari in Africa

Francia Egitto

Perché la Francia non vuole rinunciare al Mali.

 

Nonostante la presenza della Russia e della Cina in Africa, la Francia non demorde nella penetrazione economica sotto il profilo militare.

Stiamo alludendo alla industria TR Equipement, guidato da Thierry Roger, che ha posto in essere una partnership con la società ivoriana Aeneas West Africa, una filiale con sede ad Abidjan del gruppo francese Aeneas. TR Equipement per garantirsi una maggiore penetrazione in Africa si affiderà Tidiane Touré e Philippe Bardelli, entrambi ex membri del GIGN, l’unità d’élite della gendarmeria francese. Ma la TR Equipement ha dimostrato di essere ben posizionata anche in Mali che ha acquistato droni per le sue forze armate.

Sempre nel Sahel, la TR Equipement è intenzionata a fornire strumentazione militare alla gendarmeria sia del Mali che del Sahel (prevalentemente attrezzature tattiche e vettori terrestri ed aerei).

Qual è il significato politico di tutto ciò? Da un lato la Francia non rinuncia alla sua penetrazione anche nel settore degli armamenti in Africa, in modo particolare in Mali, nonostante la presenza del gruppo Wagner.

Dall’altro lato, la Francia si affida – come d’altra parte gli Stati Uniti, l’Inghilterra e la Russia – a ex membri o dei servizi di sicurezza o delle forze speciali che hanno una conoscenza sul campo dei prodotti che vanno a vendere nei mercati africani.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore