Mondo

Ecco chi il premier Conte ha incontrato a Wall Street

di

L’articolo di Francesco Bertolino, giornalista di Mf/Milano Finanza, sugli incontri del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a Wall Street

Giuseppe Conte incontra Wall Street. Ieri mattina il presidente del Consiglio ha partecipato a riunioni riservate con la presidente della Borsa di New York, Stacey Cunningham, e con l’amministratore delegato del fondo BlackRock, Larry Fink.

GLI INCONTRI DEL PREMIER

Incontri che, stando a quanto riferito dallo stesso Conte ai microfoni di Class-Cnbc, si sono rivelati proficui. «Avevo interesse a rappresentare che stiamo lavorando in modo intenso e serio», ha spiegato il premier. «Stiamo realizzando le riforme strutturali di cui l’Italia ha bisogno per sfruttare tutte le sue potenzialità di crescita».

I PIANI DI CONTE

Un piano che passerà non solo per un aumento della spesa pubblica, ma anche per una diminuzione delle normative. «Non bisogna pensare solo ai soldi che andremo a investire, ma anche a creare un ambiente smart per la business community», ha osservato il premier. «Alcune riforme, come la semplificazione burocratica, saranno a costo zero». Inoltre «dobbiamo intervenire per liberare le risorse economiche e con un piano infrastrutturale serio», ha aggiunto. «Quando parlo di infrastrutture mi riferisco sia a quelle materiali sia a quelle immateriali».

CHE COSA SI DICE A WALL STREET

Il programma illustrato da Conte avrebbe ottenuto l’approvazione dei grandi di Wall Street: «Gli investitori sono dei nostri alleati in questo progetto di riforme», ha sottolineato.

VERSO LA MANOVRA

Il governo gialloverde è ora atteso alla prova della manovra. Oggi, come confermato dal premier, il Consiglio dei ministri delibererà sulla Nota di aggiornamento al Def, in cui verrà finalmente sciolto il nodo sul rapporto deficit-pil. Sul punto Conte ha preferito non esprimersi («non do numeri»), ma è evidente che l’entità del disavanzo pubblico sarà determinante per il giudizio degli investitori internazionali.

CHE COSA HA DETTO CONTE A FINK

Al ceo di BlackRock, Larry Fink, il premier ha spiegato «i tratti essenziali» del progetto M5S-Lega per l’Italia, ottenendo «riscontri positivi». Il fondo da 6 mila miliardi di dollari, del resto, ha di recente annunciato la sua intenzione di tornare a puntare sui titoli di Stato italiani. «Lega e 5 Stelle sembrano più consapevoli di come applicare le proprie politiche all’interno del mandato europeo», aveva spiegato Blackrock, giustificando la valutazione long sui Btp che offrono rendimenti superiori ai bond sovrani degli altri Paesi d’Europa.

CHE COSA SI ATTENDONO GLI INVESTITORI USA

Per ripagare la fiducia però i grandi di Wall Street si aspettano una manovra equilibrata e rispettosa dei parametri europei. A questo proposito il Movimento 5 Stelle è impegnato in un forcing per vincere le resistenze del ministro dell’Economia Giovanni Tria e portare il rapporto deficit-pil al 2,4%. Il Tesoro ha dichiarato di non voler superare l’1,6%, ma negli ultimi giorni è parso intenzionato a trattare fino all’1,9%. Dal canto suo, ieri Conte ha detto: «Io non mi inquieto, i decimali non sono un problema». Secondo il premier, neanche per Wall Street.

(articolo pubblicato su Mf/Milano Finanza)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati