Advertisement
skip to Main Content

Cosa fa la Russia (e non solo) contro il terrorismo afghano

Russia

Il punto di Giuseppe Gagliano

 

Secondo le fonti della TASS, lunedì 18 ottobre l’Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva (CSTO) – creata il 15 maggio 1992 allo scopo di difendere il territorio dell’ex unione sovietica – ha pianificato le esercitazioni militari strategico-operative denominate Combat Brotherhood 2021 che si attueranno attraverso il Tagikistan.

COSA SONO LE ESERCITAZIONI COMBAT BROTHERHOOD

Queste manovre militari prevedono il coinvolgimento di 5000 truppe, 650 mezzi corazzati e blindati, 20 aerei da combattimento, elicotteri e droni.

I MEMBRI DELL’ORGANIZZAZIONE

Come noto i membri dell’organizzazione sono Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan, Russia e Tagikistan, e stanno organizzando le proprie esercitazioni presso le infrastrutture militati di Momirak e Kharbmaidon.

GLI OBIETTIVI

È evidente che queste manovre sono finalizzate a svolgere un ruolo di deterrenza nei confronti della minaccia terroristica rappresentato sia dal governo talebano che dall’Isis -Khorasan.

Sotto il profilo strettamente geografico il maggiore pericolo è infatti rappresentato da possibili attacchi terroristici proprio sul confine afgano-tagiko.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore