Mondo

Come Huawei si tuffa nell’Intelligenza artificiale

di

Huawei

Tutti i progetti di Huawei nel campo dell’Intelligenza artificiale

All’inizio di quest’anno, durante la tappa londinese della giornata mondiale degli sviluppatori Huawei, l’azienda cinese ha introdotto HMS Core 4.0, l’ultima edizione delle sue cloud service open capabilities. Questi servizi, racconta Kevin Liu, presidente del dipartimento affari pubblici e comunicazioni per l’Europa occidentale di Huawei in un articolo pubblicato su Tech Central, “aiuteranno le applicazioni a ottenere più utenti, aumentare la loro attività e raggiungere i loro obiettivi aziendali in modo più efficiente”.

Come? Semplice: “La smart distribution dei terminali consente agli sviluppatori di concentrarsi sull’innovazione e di offrire agli utenti finali Huawei esperienze di vita sempre più smart in tutti gli scenari”.

CON HMS CORE GAMMA COMPLETA DI SERVIZI CONFORMI ALLA GDPR

“Con le sue capacità uniche e innovative, HMS Core offre una gamma completa di servizi per diversi sviluppatori di applicazioni mobili in tutto il mondo – ha aggiunto il manager di Huawei -. Le sue caratteristiche in termini di sicurezza e affidabilità, distribuzione globale, accesso in un’unica fase e accesso accurato agli utenti globali possono ridurre efficacemente soglie e costi di sviluppo. Gli sviluppatori possono quindi concentrarsi sulla propria innovazione applicativa”.

Ad oggi, HMS Core “ha una portata globale di 530 milioni di utenti in oltre 170 paesi, fornendo allo stesso tempo funzionalità come rapporto costo-efficacia, portale unificato per l’integrazione one-stop e un targeting preciso dell’utente attraverso più canali di promozione”, ha evidenziato Liu. “Inoltre, HMS Core è conforme agli standard internazionali di sicurezza e privacy, inclusi GAPP, GDPR e le normative locali. Gratuito all’avvio e facile da usare, HMS offre agli utenti l’accesso a un’esperienza di servizio completo, dallo sviluppo all’elenco”.

CON IL PROGRAMMA ASCEND AI SI APRE UN NUOVO CAPITOLO DELL’INDUSTRIA INFORMATICA

“Ma HMS è solo una piccola parte di una più ampia strategia incentrata sugli sviluppatori – ha sottolineato ancora il manager Huawei -. Per integrare la suite HMS Core e sviluppare ulteriormente la strategia di intelligenza artificiale annunciata nel 2018, il rilascio del Programma per l’ecosistema AI in Europa conferma il nostro impegno a portare avanti il settore dell’intelligenza artificiale in Europa, consentendo alle aziende e ai singoli sviluppatori di sfruttare i prodotti della serie AI Ascend per l’innovazione tecnologica e commerciale. Nei prossimi anni – ha sottolineato Liu -, Huawei investirà milioni di euro nel Programma ecosistemico AI in Europa, aiutando organizzazioni del settore, sviluppatori, università e istituti di ricerca a promuovere l’innovazione”.

IL 15% DEI RICAVI IN RICERCA E SVILUPPO

Huawei è impegnata a investire nella ricerca e nello sviluppo tecnologico all’avanguardia. Reinvestiamo circa il 15% dei nostri ricavi in ricerca, sviluppo e innovazione. Questo ammonta a un budget di ricerca di oltre 11,5 miliardi di euro solo nell’ultimo anno e l’IA è presente in quasi tutto ciò su cui stiamo lavorando – ha precisato Liu -. I nuovi sviluppi nell’IA richiedono uno sforzo congiunto nell’intera catena del valore. Aziende come la nostra lavorano ogni giorno con sviluppatori di software e tecnologia nell’ecosistema ICT. Continueremo a effettuare investimenti sostanziali per attuare un piano di abilitazione degli sviluppatori a livello mondiale. Ciò consentirà agli sviluppatori stessi di creare soluzioni innovative basate sui prodotti, sulle piattaforme e sulle API di Huawei”.

DALL’IA CONTRIBUTO ALL’ECONOMIA GLOBALE PER 13 TRILIONI DI EURO

Non solo. Huawei mira a sfruttare l’intelligenza artificiale “per sbloccare il potenziale per guidare la produttività, la competitività e l’innovazione e migliorare significativamente la vita umana. È stato stimato che l’IA può contribuire all’economia globale per oltre 13 trilioni di euro – circa 8 trilioni di euro dal lato dei consumi e 5,6 trilioni in incrementi di produttività – generando quindi molte migliaia di nuovi posti di lavoro, molti dei quali in Europa”.

L’IA CAMBIERÀ TUTTE LE INDUSTRIE E LE ORGANIZZAZIONI DEL MONDO

“L’intelligenza artificiale è già arrivata come una nuova tecnologia per tutti gli usi. Cambierà tutte le industrie e le organizzazioni del pianeta e pensiamo che lo farà in meglio, aiutando ad avvicinare la società in un momento in cui abbiamo davvero bisogno di ricordare che, a livello globale, abbiamo molto di più in comune di quanto abbiamo differenze”, ha concluso Liu.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati