Advertisement skip to Main Content

Come andrà l’export italiano. Report Sace

Tendenze, confronti e scenari dal rapporto di Sace-Simest che oggi ha presentato il nuovo portale unico del polo dell'export e dell'internazionalizzazione.

Le vendite estere di beni italiani, entro il 2020, toccheranno oltre i 500 miliardi e si prevede che il valore toccherà oltre 540 miliardi di euro nel 2022. E’ quanto emerge dai dati di Sace Simest, che a Milano, oggi, ha presentato il nuovo portale unico del polo dell’export e dell’internazionalizzazione.

COME ANDRA’ L’EXPORT ITALIANO

Secondo i dati del report, dopo aver chiuso un 2018 con un aumento del 3,1%, l’export italiano è pronto a proseguire il suo cammino a un passo analogo anche nel prossimo futuro, con previsioni di crescita al 3,4% per il 2019 e che saliranno al 4,3% medio annuo nel triennio successivo 2020-2022.

IL REPORT DI SACE SIMEST

“Il passo di crescita – si sottolinea nel rapporto di Sace Simest – dell’export italiano è ancora più significativo se letto nel quadro del contesto in cui è stato realizzato. Un contesto globale complesso in cui le tensioni protezionistiche, il rallentamento della Cina, dell’Eurozona e degli Stati Uniti, la questione Brexit ancora irrisolta e le difficoltà di alcune economie emergenti si sono già tradotte in un calo delle previsione di crescita del commercio internazionale, scese al 2,5%, in volume, per l’anno in corso”.

IL COMMENTO DI DECIO

In questo quadro, Sace punta a coinvolgere, aiutare e conoscere le piccole medie imprese e lo fa con un nuovo portale. “L’obiettivo – spiega Alessandro Decio, amministratore delegato di Sace – è quello di coinvolgere 87mila piccole e medie imprese manifatturiere italiane nel mondo dei servizi e dei prodotti di Sace Simest con la finalità di rafforzarne la proiezione internazionale e la competività sui mercati”.

IL RUOLO DEL PORTALE

In pochi click le imprese trovano le soluzioni assicurativo-finanziarie più adatte alle loro esigenze, grazie alla digitalizzazione di cinque prodotti chiave: assicurazione del credito, valutazione controparti, finanziamenti agevolati, factoring e recupero crediti. Dall’altro, mette a loro disposizione gratuitamente contenuti utili a migliorare le capacità di muoversi e crescere sui mercati esteri. Il nuovo portale, attivo da giugno, ha raggiunto le 500mila pagine visitate da parte di 100mila utenti.

L’AGENDA DIGITALE IN CASA SACE

“Il nuovo portale unico – spiega Decio – è la punta di diamante di un’agenda digitale in cui abbiamo investito con coerenza negli ultimi tre anni. Per fruibilità, ampiezza delle soluzioni offerte e livello di approfondimento di contenuti gratuiti, sacesimest.it è qualcosa di più di un semplice portale, è un vero e proprio ecosistema digitale, unico nel panorama italiano e delle agenzie di export credit”.

Back To Top