Lifestyle, Mondo

Perchè sempre più persone investono in Alibaba

di

Numerosi gli investitori che hanno scelto le obbligazioni Alibaba a 30 anni, con tasso del 4,2%

Alibaba continua ad abituarci a numeri record. A numeri che per tanti sarebbe impossibile raggiungere. L’azienda cinese di e-commerce, guidata da Jack Ma, ha lanciato sul mercato delle obbligazioni, un bond da 7 miliardi di dollari, per la precisione. L’operazione ha avuto un gran successo: la cinese ha raccolto offerte per 46 miliardi. 

Quella di Alibaba è la collocazione più grande del 2017 da parte di una società asiatica non finanziaria: più grande anche di quella lanciata da China Evegrande Group, che a giugno aveva collocato un bond da 6,6 miliardi di dollari.

L’emissione delle obbligazioni di Alibaba è suddivisa in cinque parti, in base alla durata: 5,5, 10, 20, 30 e 40 anni. Diversi gli investitori che hanno scelto le obbligazioni a 30 anni, caratterizzate da un tasso del 4,2 per cento.

Come si spiega il gran successo? I numeri e i progetti.

contraffazione AlibabaPartiamo dai numeri. Nel corso del terzo trimestre 2017, Alibaba vanta un giro d’affari di 55,12 miliardi di yuan (8,3 miliardi $), contro i 52,2 miliardi di yuan previsti dagli analisti. Gli utili registrano un +132% a 17,7 miliardi di yuan, circa 2,6 miliardi $ (le stime degli analisti patlavano un incremento dei profitti del 50%). Nonostante il gruppo guidato da Jack Ma abbia allargato il business nella logistica e nel retail, a trainare la crescita sono ancora le vendite online e i servizi cloud.

Importanti e promettenti anche i progetti. E’ di qualche giorno fa, infatti, la notizia che Alibaba investirà 2,44 miliardi di euro per acquisire il 36% di Sun Art Retail Group, gestore di ipermercati in Cina, di cui Auchan possiede il 33%. L’obiettivo è quello di poter trasformare, grazie al digitale, le modalità di distribuzione Sun Art, azienda nata dalla combinazione di Auchan e RT-Mart. Proprio quello che Amazon intende fare con Whole Foods.

Sun Art conta 446 supermarket disseminati in 29 provincie, regioni autonome e Comuni, tra i quali i punti vendita caratterizzati dal brand “Auchan Minute”.

E questo non è certo il primo passo fatto da Alibaba verso il mondo reale. Proprio lo scorso anno, la società aveva acquistato il 20% di Suning e rafforzato la sua partecipazione in Intime. Ma uno dei progetti più grandi di Jack Ma è quello che sta per sorgere tra i giardini di Hangzhou, la città del lago che incantò Marco Paolo: un megastore di 5 piani, voluto da Jack Ma. Si chiamerà “More Mall”, e raccoglierà i negozi dei marchi già made in Alibaba e distribuiti attraverso la piattaforma online di Taobao. In futuro potrebbe ospitare i negozi di altri brand cinesi e probabilmente internazionali. All’interno di More Mall ci sarà anche un Hema Supermarket, un supermercato della catena Hema che in poco tempo ha conquistato Pechino e Shanghai e dove acquistare è una esperienza di “alta” tecnologia. Ogni prodotto è digitalizzato. Con l’app di Hema, infatti, il cliente legge il prodotto, lo compra e lo paga via app. L’altra possibilità è ordinare sulla piattaforma web Taobao e ritirare al supermercato.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati