Lifestyle, Mondo

Nimby, Chanel vuole fermare l’alta velocità francese

di

Chanel N5

La realizzazione della linea TGV / TER che collegherebbe Marsiglia a Menton Grasse prevede la costruzione di un viadotto sui campi di gelsomini, fiori utilizzati per la realizzazione della fragranza Chanel N.5

Decongestionare il traffico ferroviario francese, migliorando i collegamenti, o proteggere uno dei profumi più buoni e famosi del mondo, Chanel N.5? È questa la difficile scelta a cui è chiamata la Francia. In questi giorni, infatti, il governo francese è chiamato a decidere sulla realizzazione della linea ad alta velocità che dovrebbe collegare la Provenza alla Costa Azzurra. Il viadotto, però, dovrebbe essere realizzato sui campi di gelsomino, fiori utilizzati per la produzione della famosa fragranza N.5. Proviamo a capire qualcosa in più.

Il progetto francese: la linea ad alta velocità Provenza-Costa Azzurra

Per efficientare e migliorare i collegamenti ferroviari francesi, Parigi starebbe pensando ad una linea TGV / TER che collegherebbe Marsiglia a Menton Grasse, la Provenza alla Costa Azzurra.

Il progetto della linea ad alta velocità, come scrive La tribune, è in fase di approvazione e prevede la realizzazione di una stazione a Sophia Antipolis. Generalmente qualsiasi Comune sarebbe ben felice di ospitare una fermata della TGV / TER, anche per i futuri sviluppi economici. Ma la cosa non è così semplice.

Chanel N.5 pronto ad abbandonare la storica sede

Chanel N5Sophia-Antipolis e le città circostanti sono aree boschive, dove la cultura ancestrale la fa da padrone. Le attività principali del luogo sono la coltivazione di piante e fiori.

L’area interessata alla realizzazione della stazione coinvolge anche Grasse, cittadina dove sorge la storica sede Chanel, dove si produce la fragranza Chanel N5, lanciata nel 1921 da Coco Chanel e dal profumiere Ernest Beaux e resa celebre nel XX secolo da star come Marilyn Monroe e Catherine Deneuve.

Proprio in quella zona, tra le altre, la famiglia Mul, fornitore esclusivo di Chanel, coltiva il gelsomino, componente essenziale dell’essenza. Il passaggio del viadotto rappresenterebbe un disastro per l’azienda francese di profumi e per le famiglie della zona.

“È chiaro che la costruzione della ferrovia sulla quale passerebbero regolarmente treni ad alta velocità costringerebbe Chanel a interrompere le sue attività artigianali nella regione”, scrive Chanel in una lettera aperta.

chanel N5Un progetto alternativo

Una soluzione a tutto questo, però, ci sarebbe. E a proporla è il sindaco di Cannes, David Lisnard, che chiede un’importante modifica al progetto iniziale e la costruzione della stazione di alta velocità Cannes-La Bocca.

Le modifiche andrebbero a diminuire il tracciato della TGV/TER, non toccando l’area dove si produce il gelsomino per Chanel N.5.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati