.Lifestyle / Tendenze, Lifestyle, Mondo

#verybello il sito che presenta l’Italia come un outlet

di

verybello

verybello è una pirlata, per usare un eufemismo. Un sito che avrebbe dovuto raccontare la bellezza dell’Italia in occasione di un evento irripetibile come Expo 2015. verybello è un sito disastroso, a livello estetico, strutturale e linguistico. verybello è una disfatta culturale, che racchiude il segno di una sconfitta delle istituzioni e della politica non capace di parlare il linguaggio dei tempi e di interpretarne le esigenze. Di fatto una figuraccia per un governo, quello attuale, che ha fatto dell’uso dei social uno degli strumenti di comunicazione politica più efficaci.

il sito verybello

il sito verybello

Di fatto verybello smaschera questa tendenza ad essere sempre superficiali, a non avere sostanza oltre al guscio e la scorza. Una tendenza italica, che non conosce colore politico ma che ha infestato la politica, la comunicazione, la vita dei mass media. Una tendenza che nasce nella rete e pervade la rete, ma che paradossalmente dalla rete stessa viene smascherata.

verybello è un sito davvero brutto. Una storia italiana poco edificante e poco chiara su chi sia stato davvero l’artefice di un sito che di vetrina non ha nulla (per non parlare della sostanza, poi!). Una vetrina che invece di promuovere una bootique sembra promuovere un outlet. verybello in queste ore si è attirato le critiche e le ironie della rete, che, si sa, non perdona. Intanto l’account Twitter di verybello è stato chiuso e il sito annuncia che la versione in inglese arriverà a breve.

verybello è il segno dell’antiestetica. Non male per la patria del bello. Non rimane che sperare nella chiusura. La figuraccia oramai è bella e fatta. Questa sì verybella.

Articoli correlati