Advertisement skip to Main Content

Viviveneto

ViviVeneto, Zaia lancia la super app sviluppata con Engineering

Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ha presentato la app ViviVeneto, sviluppata dal gruppo Engineering, che racchiude più di 40 servizi regionali che finora hanno richiesto 4 app diverse, 7 portali e diversi siti

 

È attiva ViviVeneto, la super App della Regione del Veneto che integra più di quaranta servizi digitali della PA, dalla sanità al turismo, dagli eventi culturali ai servizi amministrativi.

Questa mattina, il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia e l’assessore Francesco Calzavara hanno presentato la Super App ViviVeneto, realizzata con Engineering.

“Un’App sicura, veloce e gratis che, autenticandosi una sola volta con Spid o carta elettronica digitale, permette di fruire dei principali servizi digitali della nostra regione. E con ViviVeneto stiamo anticipando anche un fenomeno internazionale. Tra le dieci strategie tecnologiche emergenti del 2023 ci sono le ‘super App’, cioè le applicazioni mobili in grado di fornire molteplici servizi tra cui l’elaborazione di pagamenti, la ricezione di comunicazioni ed effettuare altre transazioni. Ancora una volta, anticipiamo i tempi con la nostra super app del Veneto” ha dichiarato Zaia.

L’App è progettata e sviluppata in collaborazione con Engineering, azienda specializzata nella digitalizzazione dei processi per aziende e Pubblica Amministrazione.

“Uno dei primi obiettivi della tecnologia è semplificare la vita dei cittadini, rendendo l’accesso ai servizi delle amministrazioni sempre più facile, veloce e inclusivo. Con la App ViviVeneto Engineering, che da oltre 30 anni supporta la PA nel suo percorso di digitalizzazione, ha messo a fattore comune con la Regione una profonda conoscenza di tutti i processi amministrativi e della Sanità e una grande esperienza nella progettazione di digital experience usabili e multicanali. Questo ha permesso di realizzare un’applicazione disegnata come un vero ecosistema digitale, in grado di creare un unico punto di accesso a tutti i servizi pubblici rivolti ai cittadini che vivono il territorio regionale” ha commentat Maximo Ibarra, ceo di Engineering.

Tutti i dettagli.

COME FUNZIONA L’APP VIVIVENETO

L’app è organizzata in tre aree verticali (servizi amministrativi, servizi sanitari e servizi turistici) e tre trasversali (messaggistica, portafoglio e suggerimenti/ segnalazioni).

Nell’area Salute è possibile cercare e controllare l’affluenza nei pronto soccorso del Veneto, gestire i propri documenti sanitari (certificati, esami, visite), scegliere e cambiare il proprio medico di base. Servizi che prima richiedevano l’accesso tramite le App InfoPS, Sanità Km Zero Ricette e tramite il portale web regionale Sanità Km Zero Fascicolo.

LE FUNZIONI DELL’AREA AMMINISTRATIVA

Nell’area Amministrativa è possibile fare tutto ciò che prima richiedeva l’accesso tramite web ai portali regionali MyPA, BolloAuto, ViviPass, come ad esempio gestire in completa autonomia tutto quello che riguarda il bollo per cittadini e imprese (pagare, controllare, prendere appuntamento, gestire avvisi di accertamento). Novità importante riguarda la gestione dei contrassegni e delle targhe per i disabili (CUDE E ZTL), dal proprio smartphone anziché doversi recare in Comune; controllare gli avvisi degli enti interessati, fare e consultare le domande agli enti, interagire con il comune di residenza, prenotare appuntamenti nei Comuni aderenti al circuito regionale Myportal3.

NOTIZIE NELL’AEREA TURISMO

Nell’area Turismo è possibile cercare e informarsi su eventi, spettacoli, attività, beni e luoghi del Veneto, scoprire i sentieri pedonali, ciclabili, equestri e quelli dedicati agli sport invernali, ma anche cercare le strutture ricettive per programmare le proprie vacanze e trovare notizie sul territorio, sui prodotti locali e sul meteo. Notizie che si trovano nell’App Cultura Veneto, in Veneto Outdoor, nel portale Veneto Cultura, e in quelli Veneto.eu e Unionmare. Tutto questo è disponibile anche in lingua inglese.

I servizi trasversali presenti sono quelli di messaggistica (con la possibilità di attivare notifiche push) specialmente su attività, prevalentemente culturali, così come è previsto l’invio di messaggi personalizzati “uno a uno”.

Infine, il servizio Portafoglio, con cui è possibile accedere al sito regionale dei pagamenti digitali (usando la piattaforma MyPay), permette di effettuare tutti i pagamenti riguardanti i servizi della pubblica amministrazione (tributi regionali e comunali, ticket di prestazioni sanitarie, ecc.), ma anche visualizzare eventuali posizioni debitorie aperte e lo storico dei pagamenti effettuati.

Back To Top