Innovazione

Che cosa combinerà Apple su tv e finanza?

di

Apple

Tutti i progetti di Apple annunciati da Tim Cook

 

Non solo il tanto atteso servizio di streaming tv, ma anche offerte nel campo di quotidiani e riviste, giochi e, non ultima, una cera e propria carta di credito con tanto di simbolo della Mela.

CHE COSA HA ANNUNCIATO COOK PER APPLE

Quella di ieri sera è stata per molti versi la presentazione della nuova Apple targata Cook, che punta non solo a servizi esclusivi pensati per l’ecosistema di dispositivi Apple , a partire da iPhone che ha permesso al colosso di Cupertino di arrivare al vertice della capitalizzazione di Wall Street, ma a una fonte di ricavi che abbraccia le tv di Samsung, LG e Sony, oltre che su dispositivi come Fire Stick di Amazon, senza bisogno di set top box della Mela. Apple Tv e Tv+, i nuovi servizi che debutteranno a maggio, saranno infatti disponibili nella primavera anche per le smart tv Samsung e successivamente anche per televisori di LG e Sony, senza bisogno di collegare nessun dispositivo.

TUTTE LE PROSSIME MOSSE DI APPLE

Una vera rivoluzione per Apple, che ha sempre puntato sulla simbiosi perfetta tra hardware, software e servizi propri, e che si appresta così a sfidare colossi della distribuzione come Netflix e Amazon puntando non solo su un’esperienza di fruizione dei contenuti efficace e intuitiva, ma anche sulle decine di migliaia di film e serial già disponibili ora su iTunes e contenuti esclusivi frutto di accordi con registi del calibro di Steven Spielberg, Ron Howard e Sophia Coppola e di attori come Reese Witherspoon. Una sfida in ogni caso ardua anche per Apple , tanto è vero che il titolo è arrivato a perdere l’1,6% del proprio valore nel corso della presentazione.

ECCO I PROSSIMI PASSI DI APPLE NELLE CARTE DI CREDITO

Prima del servizio tv Cook ha però presentato una novità altrettanto importante, ovvero il debutto di Apple nel settore delle carte di credito. Evoluzione del servizio di pagamento Apple Pay, che si appresta quest’anno a gestire 10 miliardi di transazioni, Apple Card sarà emessa da Goldman Sachs e sarà utilizzabile ovunque è accettato Apple Pay grazie anche alla piattaforma di Mastercard.

I DETTAGLI SULL’APPLE CARD

Apple Card non prevede inoltre fee annuali o di altro tipo, e fa leva su un meccanismo di fedeltà decisamente appetibile: per ogni acquisto effettuato si accumulerà infatti un valore del 2% (che diventa il 3% per acquisti di prodotti e servizi Apple) mentre se si utilizzerà la carta fisica in titanio si scenderà all’1%. Il denaro accumulato può essere utilizzato direttamente per altri acquisti, o scalato dal plafond da pagare o trasferito ad altri.

Più legati al tradizionale modello di business di Apple i servizi dedicati al gaming (Arcade) e all’editoria (News e News+), che offrono in cambio di un abbonamento mensile un bundle di contenuti.

(estratto di un articolo pubblicato su Mf/Milano Finanza; qui la versione integrale)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati