Innovazione

Ecco i conti virali di Alibaba (ma Trump è in agguato)

di

alibaba auto elettriche

Risultati trimestrali migliori delle attese per Alibaba: volano vendite e utili del colosso cinese dell’ecommerce (su cui Trump fa un pensierino…)

 

Alibaba da record, nonostante (e grazie) al Covid. Il lockdown imposto in diversi Paesi del mondo ha spinto le vendite online (+34%) portando denaro fresco nelle casse del colosso che gestisce due dei più famosi siti di e-commerce in Cina.

Tutti i dettagli.

VENDITE A +34%

Partiamo dalle vendite. Nel trimestre terminato il 30 giugno (primo trimestre fiscale per l’azienda), Alibaba ha registrato un incremento delle vendite del 34%, a 153,75 miliardi di yuan (22,22 miliardi di dollari) dai 114,92 miliardi di yuan di un anno prima. Gli analisti prevedevano vendite a 148 miliardi di yuan.

Gli utenti attivi mensili sono stati 874 milioni a giugno, in aumento di 28 milioni da marzo.

UTILE RADDOPPIATO

Numeri che hanno portato l’utile netto a crescere più del doppio rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno. Il gruppo cinese, con sede a Hangzhou, scrive Reuters, ha visto salire l’utile del 124%, a 47,59 miliardi di yuan (6,74 miliardi di dollari), contro i 21,25 miliardi di yuan del primo trimestre fiscale del 2019. L’utile adjusted per azione è stato pari 14,82 yuan (12,55 l’anno precedente). Il consenso FactSet si aspettava 13,82 yuan per azione.

SPINGONO E-COMMERCE E CLOUD

A spingere i conti di Alibaba, in realtà, non è solo il core business, ovvero il fronte e-commerce, ma anche i buoni risultati della divisione cloud: “Le operazioni di core business della nostra Cina sono completamente tornate ai livelli pre-epidemia e le entrate del cloud computing sono aumentate del 59% su base annua”, ha dichiarato in una nota Wu Wei, Chief Financial Officer del gruppo Alibaba.

I NUMERI DELLA DIVISIONE CLOUD

Ottimi anche i ricavi della divisione di cloud computing cresciuti infatti del 59% a 12,35 miliardi di yuan nel primo trimestre fiscale.

AZIONI CRESCIUTE DEL 23%

Le azioni della società sono aumentate del 23% nel 2020. Gli investitori, scrive Reuters, hanno scommesso in queste settimane su società tecnologiche che hanno potuto e possono beneficiare del lockdown.

PESA INCERTEZZA DEI RAPPORTI USA-CINA

Nonostante i buoni risultati, sul futuro di Alibaba pesa l’ombra di Trump. Dopo le restrizioni imposte da Washington a piattaforme cinesi come TikTok e WeChat di Tencent, si teme che Alibaba possa essere il prossimo bersaglio, come hanno scritto i giornali americani.

Zhang Yong, Presidente e Ceo di Alibaba Group, ha infatti affermato che l’azienda “non solo sta affrontando l’incertezza portata dall’epidemia globale, ma anche quella che nasce per il rapporto sempre più teso tra Cina e Stati Uniti”. Alibaba guarda con “ molta attenzione ai cambiamenti nelle politiche del governo degli Stati Uniti sulle società cinesi, tiene traccia e valuta il possibile impatto di questi cambiamenti sulla società”, ha detto il presidente.

Articoli correlati